L’ex pilota di Formula 1 Felipe Nasr è risultato positivo al coronavirus: messo in quarantena, non potrà correre nel campionato americano Imsa

Felipe Nasr (Foto Sauber)
Felipe Nasr (Foto Sauber)

L’ex pilota di Formula 1 Felipe Nasr è risultato positivo al coronavirus. Questo weekend avrebbe dovuto riprendere la stagione del campionato di sportscar americano Imsa, sul circuito di Daytona, ma proprio oggi il suo team Whelen Engineering ha confermato il suo contagio. Dunque il pilota brasiliano ritornerà ora alla sua casa di Miami per sottoporsi alla quarantena e sarà sostituito al volante della Cadillap DPi da Gabby Chavez.

“Aspettavo da tanto tempo questo weekend per poter tornare a correre”, ha affermato Nasr. “Ero convinto di aver seguito correttamente tutte le procedure. Sono rimasto per circa un mese a Miami, lontano da chiunque facesse parte del mondo delle corse. Ieri, mentre in macchina mi dirigevo a Daytona, non mi sentivo bene. Perciò, prima di arrivare in pista o incontrare i membri del mio team o del paddock, sono andato a farmi il tampone, che purtroppo è risultato positivo”.

Prosegue dunque il brasiliano: “Voglio che tutta la squadra e tutti gli addetti ai lavori della categoria rimangano al sicuro, così tornerò a Miami per restare in quarantena. Spero di riprendermi presto e che i miei medici possano darmi il via libera per tornare a correre. Per il momento seguirò tutte le istruzioni, le linee guida e le raccomandazioni dei miei dottori, del mio team e degli ufficiali della Imsa”.

Nasr positivo, scatta l’allerta coronavirus

Nasr ha vissuto l’ultimo mese a Miami, dove era giunto nel maggio scorso dalla sua residenza brasiliana, per il timore di essere bloccato dalle restrizioni ai viaggi. Prima della gara si era incontrato per allenarsi e in barca anche con il suo compagno di equipaggio Pipo Derani e con un altro ex pilota di F1, Christian Fittipaldi, ma gli ultimi contatti con lui risalgono ad oltre due settimane fa (per la precisione al 10 giugno).

Secondo quanto riferisce la testata specializzata Nbc Sports, il team ha chiesto alla Imsa se anche Derani o altri membri della squadra si dovranno sottoporre al tampone per il coronavirus, che non è previsto obbligatoriamente dall’organizzazione del campionato. Dopo aver disputato due intere stagioni con la Sauber in Formula 1, dal 2018 Felipe è passato ai prototipi.

Felipe Nasr (Foto Sauber)
Felipe Nasr (Foto Sauber)