Probabili irregolarità nei test: la FIM convocherà alcuni piloti a Jerez

La FIM convocherà alcuni piloti durante il GP di Jerez del 19 luglio per possibili irregolarità nei test e per aver violato presumibilmente l’articolo 1.15.1. c.

Johann Zarco (Getty Images)
Johann Zarco (Getty Images)

In una dichiarazione rilasciata questo giovedì, la Federazione internazionale di motociclismo (FIM) ha annunciato che durante il GP di Spagna del prossimo 19 luglio che si svolgerà sul circuito di Jerez, i commissari FIM MotoGP terranno audizioni con vari piloti che presumibilmente hanno violato l’articolo del regolamento che regola il tipo di motociclette consentite per gli allenamenti e i test.

Secondo la FIM, gli steward della MotoGP della FIM sono stati avvertiti di possibili violazioni dell’articolo 1.15.1. c), relativo all’addestramento e al monitoraggio dei piloti, per quanto riguarda il tipo di motocicli consentiti in allenamento.

Come promemoria e in seguito alla decisione della Commission GP pubblicata il 27 maggio 2020, i ciclisti delle categorie Moto3 e Moto2 non possono svolgere altri test privati ​​nel 2020 fino a nuovo avviso. E lo stesso vale per i ciclisti della classe MotoGP, ad eccezione di quelli con un produttore che ha delle concessioni.

Le restrizioni di pratica e test per tutte le classi sono espressamente stabilite nell’Articolo 1.15.1, compresi i dettagli delle moto che possono essere utilizzate per l’addestramento dei piloti. Le audizioni per i piloti che hanno violato le regole dovrebbero essere programmate per il GP di Jerez al fine di ascoltare le parti interessate e dare più tempo per indagare sui dettagli. Durante questo periodo, la FIM non commenterà ulteriormente la questione.

MotoGP - Marc Marquez (Getty Images)
MotoGP – Marc Marquez (Getty Images)