Valentino Rossi non vede l’ora di correre nuovamente al Mugello e visto che il Gran Premio in questo 2020 non si svolgerà ha deciso di fare un test.

Valentino Rossi al Mugello (Getty Images)
Valentino Rossi al Mugello (Getty Images)

Valentino Rossi e il Mugello è un binomio difficile da scindere. La pista toscana è stata per anni la casa del Dottore. Non è un caso infatti che proprio tra queste curve il #46 abbia ottenuto ben 9 successi di cui 7 consecutivi in MotoGP dal 2002 al 2008. L’unica categoria nella quale ha corso senza riuscire a trionfare al Gran Premio d’Italia è stata la 500.

Insomma un rapporto decisamente intenso quello con la pista di Scarperia il cui record sul giro però appartiene al suo grande rivale Marc Marquez che il 2 giugno del 2013 fermò il cronometro sull’1:47.639.

Un anno senza il Mugello

Il circuito, inaugurato nel 1974, ha ospitato il suo primo Gran Premio del Motomondiale nel 1976, per diversi anni il tracciato si è intervallato con Imola, Misano e Monza. Dal 1994, invece, è diventato il circuito ufficiale deputato ad ospitare il GP d’Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Giugno non è bello se non si va al Mugello! Training at the @mugellocircuit with the @vr46ridersacademyofficial 📸 @camilss

Un post condiviso da valeyellow46 (@valeyellow46) in data:

Purtroppo però in questa stagione, a causa del coronavirus, la MotoGP non scenderà in pista al Mugello. Il circuito toscano, sul quale l’anno scorso ha trionfato Petrucci, probabilmente tornerà in calendario solo il prossimo anno. Valentino Rossi però non poteva restare in astinenza di una delle sue piste preferite e proprio per questo ha organizzato un allenamento sulla pista toscana insieme a Franco Morbidelli. Naturalmente, visto il regolamento ferreo in tal senso, il Dottore non ha potuto correre con la sua M1, ma è sceso in pista con una R1 con livrea personalizzata.

Antonio Russo

MotoGP - Valentino Rossi (Getty Images)
MotoGP – Valentino Rossi (Getty Images)