Herve Poncharal guarda con ottimismo alla prossima stagione MotoGP: la top-5 o un podio non sarà impossibile per KTM e Tech3.

Herve Poncharal
Hervé Poncharal (©Getty Images)

Hervé Poncharal e la scuderia KTM si attendono grandi risultati a cominciare dalla stagione MotoGP 2020. Molto dipenderà dalla forza mentale dei suoi piloti e, in una stagione con un calendario inedito, tutto può accadere. E la casa austriaca proverà a portare a casa qualche risultato importante.

A dare ottimismo al patron di Tech3 sono i tempi inanellati durante l’ultimo test privato a Misano, con Miguel Oliveira che è stato il più veloce il secondo giorno. La concorrente Aprilia è rimasta un giorno in più in Italia per prepararsi, ma la RC16 sembra aver fatto un bel passo in avanti con il nuovo telaio ibrido sviluppato grazie al lavoro di Dani Pedrosa da un anno a questa parte.

A due settimane dall’inizio della stagione, il 19 luglio a Jerez, in Spagna, il boss della squadra francese promette: “Credimi, se avremo la possibilità di finire tra i primi 5 o anche sul podio, vogliamo lottare per questo. Questo non è del tutto pazzo, c’è una possibilità. Se non hai grandi sogni, non otterrai mai nulla di grande”, ha detto in un’intervista a Motogp.com.

KTM in pista con 4 moto factory

Il presidente dell’associazione team IRTA si aspetta uno “sprint nella stagione delle 13 gare, in cui la velocità, ma anche il cervello sarà importante. Sarà una stagione incredibilmente eccitante e il risultato non può essere previsto”, ha aggiunto Poncharal. Non cambiano i nomi dei soliti favoriti, ma l’imprevisto sarà ancora più insistente dietro l’angolo e KTM vuole farsi trovare pronta. Sarà l’ultimo anno con la RC16 per Pol Espargarò: “Fabio Quartararo, Andrea Dovizioso, Maverick Viñales e Marc Márquez saranno al top, ma l’abbiamo visto nei test di Sepang e Qatar: da 15 a 18 piloti sono in un secondo.”

Dopo che KTM aveva già stabilito che tutti e quattro i piloti di fabbrica avrebbero ricevuto materiale identico, Poncharal guarda comunque in modo euforico verso il futuro. Tuttavia, dal 29 giugno, lo sviluppo del motore è stato bloccato anche per i cosiddetti “team di concessione”. Dal prossimo anno potrà contare su uno dei piloti più esperti della classe regina, Danilo Petrucci: “Non posso che essere contento”.

Leggi anche – – -> KTM, Pit Beirer: “Pol Espargarò resterà sempre uno di noi”

Herve Poncharal
Herve Poncharal (getty images)