Jack Miller ritorna in Europa: test privato in Catalunya

Jack Miller ritorna in Europa e compie il suo primo allenamento su pista dopo il lockdown. Da lui si attendono buoni risultati già nel 2020.

Jack Miller (Getty Images)
Jack Miller (Getty Images)

Dopo la cancellazione della gara in Qatar e in Thailandia a causa dell’emergenza Coronavirus, Jack Miller ha deciso di trasferirsi in Australia. Mai decisione fu più saggia per il pilota Pramac Racing, che si è allenato con una certa libertà in moto per tutto il periodo della quarantena nella sua Townsville, nello stato del Queensland, dove vivono i suoi genitori.

A distanza ha firmato il suo nuovo contratto con il team factory Ducati per il 2021, una promozione che lo proietta per la prima volta in una squadra ufficiale, un’occasione unica per l’australiano che andrà a prendere la sella di Danilo Petrucci. Da oltre una settimana Jack Miller è tornato in Europa per prepararsi all’apertura della stagione il 19 luglio a Jerez. Il 25enne è atterrato direttamente in Spagna. Al Circuit de Barcelona-Catalunya, Miller ha partecipato a una sessione di test privata con una Ducati Panigale V4. “Sono felice di poter guidare di nuovo”, afferma il pilota Pramac a MotoGP.com. “È passato molto tempo da quando ho guidato su asfalto. Ora non sono più coperto di terra”, ha detto Miller riferendosi agli allenamenti in moto da cross.

La più grande notizia riguarda il suo futuro stabilito durante la pausa dovuto all’epidemia. Il prossimo anno Miller passerà dal team Pramac al team ufficiale Ducati. Può quindi iniziare il resto della stagione 2020 in modo rilassato, anche se ovviamente ci si aspettano buoni risultati da lui. “Il calendario sembra buono. I ragazzi hanno lavorato duramente per rendere possibile questo calendario. Non è un momento facile. Non vedo l’ora delle doppie gare… Non mi importerebbe se tutte le gare si svolgessero su una pista. Se possiamo fare gare motociclistiche, è sempre positivo.”