Il motorsport piange la morte di Pasqualino Amodeo. Lo storico pilota ascolano è venuto a mancare dopo un malore nel paddock.

Pasqualino Amodeo (Facebook)
Pasqualino Amodeo (Facebook)

A Magione si stava vivendo una giornata di sport e motori, ma purtroppo quella che doveva essere una festa si è tramutata in tragedia a causa della dipartita di Pasqualino Amodeo. Il pilota ha avvertito un malore dopo aver completato i propri giri di ricognizione nell’individual Races Attack, al voltante di un’Alfa Romeo 33.

Immediatamente il personale medico presente sul posto è intervenuto stabilizzandolo. Amodeo è stato poi trasportato all’Ospedale Santa Maria della Misericordia a Perugia dove ha ricevuto tutte le cure del caso, ma purtroppo, nonostante ciò, si è comunque spento alcune ore dopo.

Una vita dedicata ai motori

Il pilota ascolano era una vera e propria istituzione nel suo territorio. Amodeo era legato all’Automobile Club, in quanto ex consulente legale dell’Aci ed ex consigliere. Ha corso in pista a tutti i livelli. Avvocato di professione, ha sempre avuto una grande passione per il mondo dei motori che lo ha adottato tanti anni fa.

Amodeo ha passato un’intera vita sportiva con la sua amata Alfa Romeo 33. Domani rientrerà ad Ascoli dove poi verranno fissati i funerali che potrebbero svolgersi tra martedì e mercoledì.

Antonio Russo

Alfa Romeo (Getty Images)
Alfa Romeo (Facebook)