Andrea Dovizioso parla dell’atmosfera in Ducati nella magica stagione 2017 e degli anni seguenti. Una situazione cambiata non solo a causa sua…

Ducati - Andrea Dovizioso (Getty Images)
Ducati – Andrea Dovizioso (Getty Images)

Tra Ducati e Andrea Dovizioso si vive una fase di stallo. Nonostante sia da tre anni il vicecampione del mondo, non c’è massima serenità all’interno del box. Eppure nel 2017 tutto sembrava rose e fiori, dopo quel titolo rincorso fino all’ultima gara a Valencia. Poi la magia sembra spezzatasi.

Non c’è accordo economico fra le parti, la trattativa si è arenata da diverse settimane. Si parla di passare da 6 a 3 milioni netti a stagione. Ma c’è un disagio che non è solo economico, qualunque cosa affermino i dirigenti di Borgo Panigale. La prova è nelle parole di Andrea Dovizioso. “Sarebbe troppo facile se dipendesse solo da me”.

Cosa è cambiato dopo il 2017 in Ducati?

DesmoDovi ricorda le belle sensazioni all’interno del box nella stagione 2017. Un anno bellissimo che gli ha dato il primo dei suoi tre statuti di vice campione del mondo. Tuttavia, nonostante i risultati non siano cambiati, qualcosa sembra essersi rotto negli equilibri all’interno del boc. È interessante seguire l’analisi del pilota di Forli: “I risultati importanti arrivano per molte ragioni. Il 2017 è stato un anno importante perché c’è stato il mio sviluppo personale, così come nel box e sulla bici – ha spiegato ai microfoni di Sky Sport MotoGP -. Ho conosciuto persone, diverse dinamiche di vita che ti aiutano a gestire meglio determinate situazioni”.

Non parla direttamente della situazione attuale Andrea Dovizioso, ma lascia intendere come qualcosa sia mutato: “Quando sei al massimo livello, piccoli dettagli possono creare una situazione diversa e da allora non sono mai stato in grado di ritrovarli. E sarebbe troppo facile se questo cambiamento dipendesse solo da me”. Un messaggio non troppo velato agli uomini della casa di Borgo Panigale…

Andrea Dovizioso con il modello della Panigale V4 R realizzato con i Lego (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso con il modello della Panigale V4 R realizzato con i Lego (Foto Ducati)