Joan Mir: “Sono al livello di Rins”. E avverte anche Quartararo

Joan Mir non si nasconde e punta a battere Alex Rins nel campionato MotoGP 2020. Oltre al suo compagno in Suzuki, anche Fabio Quartararo nel mirino.

Joan Mir
Joan Mir (getty images)

In casa Suzuki hanno deciso di confermare Alex Rins e Joan Mir per il futuro, evitando di effettuare cambiamenti. Si è voluto puntare sulla continuità con due giovani piloti di ottimo talento.

Se Rins ha già alle spalle qualche stagione in MotoGP, invece Mir nel 2020 disputerà solamente la sua seconda nella top class. Il primo anno da rookie è stato di apprendimento e adesso il team si attende un salto di qualità. I test invernali erano andati bene e ci sono aspettative importanti sul maiorchino.

LEGGI ANCHE -> Jonathan Rea e Scott Redding nel ristorante di Valentino Rossi

MotoGP, Joan Mir lancia la sfida ad Alex Rins

Mir, intervistato nell’ambito di un podcast MotoGP, ha dichiarato di essere pronto a sfidare Rins: “È sempre stata una priorità stare davanti a lui e per lui stare davanti a me. Alla fine il tuo primo rivale è il tuo compagno di squadra. Quello che devi provare è far salire di livello la squadra e saremo entrambi davanti. Mi sento già al suo livello, ma è chiaro che ha più esperienza”.

Il giovane pilota maiorchino spera di riuscire a battere non solo il suo compagno in Suzuki, ma anche quel Fabio Quartararo che all’esordio in MotoGP ha fatto meglio di lui: “È un rivale importante e ho l’obiettivo di batterlo”. Joan è carico in vista dell’inizio del campionato MotoGP 2020.

Alex Rins e Joan Mir
Alex Rins e Joan Mir (Getty Images)