KTM, Pit Beirer: “Petrucci non ha vinto una gara per sbaglio”

Fra KTM e Danilo Petrucci è stato quasi amore a prima vista. Pit Beirer si dice felicissimo della decisione e conta di considerarlo come pilota di punta.

Danilo Petrucci (Foto Ducati)
Danilo Petrucci (Foto Ducati)

L’imminente partenza di Pol Espargarò in HRC ha spinto KTM a grandi manovre. Dal 2021 nel team factory siederanno Miguel Oliveira e Brad Binder, nella squadra satellite Tech3 Danilo Petrucci e Iker Lecuona. La casa austriaca fa molto affidamento sull’arrivo del pilota ternano che potrebbe portare feedback utili per proseguire lo sviluppo della RC16.

Per Petrux non si tratta di una sella di serie B, in quanto la casa austriaca poterà in pista 4 moto ufficiali. “Vogliamo chiarire che Tech3 non è il nostro team junior, questo vale anche per la classe Moto3. Già nel 2020 ci siamo impegnati ad equipaggiare tutti e quattro i piloti della classe MotoGP con lo stesso materiale – spiega Pit Beirer a Speedweek.com -. Come ho detto: non stiamo più parlando delle squadre A e B. Vogliamo provare a costruire qualcosa per il futuro con i nostri giovani piloti. Allo stesso tempo, siamo estremamente felici di aver firmato con Danilo, un vincitore della MotoGP che ha già esperienza con 29 anni. Potrebbe avere il ruolo di “capitano a cavallo”.

Leggi anche —> Petrucci ufficiale alla KTM, ma lo mandano in un altro team

Petrucci e un destino da pilota di punta

KTM sapeva da tempo di poter perdere Pol Espargarò ed ha cercato di trattare con Andrea Dovizioso, ma non è andata a buon fine. Ha riproposto ancora una volta il ritorno alle gare al suo tester Dani Pedrosa, ma lo spagnolo non ha intenzione di rimettersi in gioco dopo l’addio. Danilo Petrucci è stata la scelta più logica. Dopo sei anni in Ducati in teoria dovrebbe avere quasi zero problemi ad adattarsi alla KTM, che condivide con la Desmosedici il motore V4 e una certa muscolosità di guida. “Danilo è un ragazzo estremamente simpatico. Negli ultimi anni ha acquistato non meno di undici moto fuoristrada da KTM e Husqvarna. L’aspetto più importante è che si tratta di un motociclista esperto con una vittoria nel GP. E non vinci una gara della MotoGP per caso. È uno dei pochi in grado di correre gare di MotoGP ai massimi livelli”.

Danilo Petrucci KTM
Danilo Petrucci (Foto Ktm)