Antonio Giovinazzi è entusiasta della possibilità di poter correre tre Gran Premi di F1 in Italia e non vede l’ora che questa possibilità si concretizzi.

Antonio Giovinazzi (Getty Images)
Antonio Giovinazzi (Getty Images)

Antonio Giovinazzi, dopo una stagione di apprendistato in F1 è pronto a fare il suo definitivo exploit con l’Alfa Romeo. Il pilota italiano ha riportato il tricolore nella massima espressione del motorsport dopo molti anni di assenza e in tanti sperano di vederlo presto sul podio a festeggiare un piazzamento importante.

In un’intervista rilasciata al sito ufficiale F1.com, il driver dell’Alfa Romeo ha raccontato della sua voglia di guidare sui tre tracciati italiani che potrebbero ospitare in questo pazzo 2020 tre GP di F1: “Mi fa piacere sentire che Imola potrebbe essere la terza gara italiana in F1 in questo 2020. Se così dovesse essere sarebbe una prima volta assoluta e io diventerei il primo pilota italiano che ha corso su tre tracciati italiani nella stessa annata”.

Giovinazzi: “Voglio correre su tutte e tre”

Giovinazzi ha poi proseguito: “Sarebbe davvero figo. Non so se questa cosa si farà, ma sarebbe una grande opportunità. Certamente non sarà la stessa cosa rispetto a un anno fa perché ora non ci sarà il pubblico. Nonostante questa mancanza comunque sarei davvero contento di correre per tre weekend di fila in Italia”.

Il driver italiano ha così concluso: “Tutte e tre le piste sono fantastiche. A Monza ho tanta esperienza, ho fatto tante gare ed è una pista speciale. Il Mugello, invece, è una pista incredibile per le monoposto attuali. Anche Imola è stupenda vista la sua storia. Io voglio correre in tutte e tre perché sono fantastiche ed eccitanti”.

Antonio Russo

Alfa Romeo Racing (Getty Images)
Alfa Romeo Racing (Getty Images)