Andrea Dovizioso con molta probabilità continuerà a correre in Ducati anche nella prossima stagione, a confermarlo è il suo manager Battistella.

Andrea Dovizioso (Getty Images)
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso è uno dei nomi più caldi di questo 2020. Il pilota della Ducati è ancora in trattativa con Borgo Panigale per il prolungamento del contratto. Su di lui negli scorsi mesi si sono addensate molte voci di possibili offerte da parte di altri team come la KTM, ma il suo destino sempre legato a doppio filo alla Rossa.

Durante un’intervista a La Gazzetta dello Sport, Simone Battistella ha così affermato: “Al 99% rinnoveremo. Innanzitutto abbiamo pensato che fosse giusto ridiscutere nuovamente i termini contrattuali del 2020 visto quello che è successo con il Covid-19 per evitare tensioni in proiezione 2021. Da quello che ho capito in Ducati erano favorevoli all’accordo raggiunto, però non abbiamo scritto nulla. Sul nuovo contratto, invece, c’erano state indicazioni di massima su una possibile offerta, ma questa cosa risale al mese scorso, prima che parlassimo del 2020″.

Battistella: “Andrea non vive Lorenzo come una minaccia”

Il manager del rider italiano ha poi proseguito: “Spero che il rinnovo arrivi prima, in un Mondiale così particolare serviranno concentrazione e sintonia. Certo le tensioni possono sempre esserci, ma non sono sempre negative, l’importante è avere lo stesso obiettivo. Andrea è super-motivato ed è nello stato migliore di forma da quando lo conosco”.

Infine Battistella ha così concluso parlando della questione Jorge Lorenzo: “Chiaramente Lorenzo ha riscoperto la voglia di correre, ma Andrea non la vive come una minaccia. La Ducati è libera di fare quello che vuole. Tutti sappiamo il valore di Jorge, viene da due anni complicati e se sta in palla fa la differenza”.

Antonio Russo

Simone Battistella (Getty Images)
Simone Battistella (Getty Images)