Eagle è un’azienda specializzata che ha cercato di trasformare una Jaguar E-Type con un misto di tecnologia e potenza.

eagle
(Image by Motor1)

Eagle è specializzata nella costruzione di un veicolo che tenta di prendere tutte le parti migliori della classica Jaguar E-Type, ma iniettandovi alcune moderne tecnologie. L’ultima creazione dell’azienda è la Eagle Lightweight GT che mira ad essere una versione stradale di una rara vettura jag racer.

Tre anni fa, un cliente ci ha chiesto di creare la visione Eagle della ultimate E-Type della Jaguar, la Lightweight. Il risultato di quel progetto è la Eagle Lightweight GT, rigorosamente sviluppata e collaudata e ora pronta per ulteriori costruzioni“, ha dichiarato il fondatore dell’azienda Henry Pearman nell’annuncio del nuovo modello.

La Eagle utilizza come punto di partenza un telaio nudo della Serie 1 E-Type e poi vi monta sopra dei pannelli della carrozzeria in alluminio. L’azienda dispone di tecnici che modellano i pezzi a mano, e l’intera vettura richiede 2.500 ore di lavoro. Rispetto a un’autentica E-Type Lightweight da corsa, questa ha archi parafango più grandi che permettono di montare ruote da 16 pollici più larghe dell’originale.

Nel complesso, pesa 1.017 chilogrammi, inclusi i comfort come l’aria condizionata e i rivestimenti in pelle in tutto l’abitacolo. Sebbene la Eagle Lightweight GT prenda ispirazione da un’auto da corsa, la guida dovrebbe essere molto più confortevole grazie agli interni lussuosi.

L’Eagle mantiene il motore sei cilindri in linea, ma ne aumenta la cilindrata a 4,7 litri, piuttosto che a 3,8 litri per una vera E-Type Lightweight. L’azienda stima la potenza a 380 cavalli e 508 Newton-metri di coppia. La potenza passa attraverso un cambio manuale a cinque velocità. Per risparmiare peso, la cassa del cambio, la cassa del differenziale, il carter e i supporti del mozzo posteriore sono in magnesio.

La Lightweight GT fa parte della linea di modelli Eagle in edizione speciale insieme a Speedster, Low Drag GT e Spyder GT. L’azienda ne completa solo due esemplari all’anno e richiede 8.000 ore di montaggio.