Aleix Espargarò lancia un appello ad Aprilia invitandola a guardare a Cal Crutchlow: “Le cose per Andrea Iannone non sembrano mettersi bene”.

Aleix Espargaró MotoGP
Aleix Espargaró (©Getty Images)

Danilo Petrucci è passato in KTM, il posto di Pol Espargarò è oramai occupato. Il catalano passerà in HRC e Alex Marquez andrà in LCR Honda, salvo sorprese improbabili. Il grande escluso potrebbe essere Cal Crutchlow che ha due possibilità davanti a sè: il ritiro oppure attendere che si liberi la sella di Andrea Iannone in Aprilia.

Aleix Espargarò sarebbe entusiasta di avere il britannico nel box, anche se molto dipenderà dai risultati di Bradley Smith in questa stagione. “Se diamo un’occhiata più da vicino ai miei compagni di squadra ad Aprilia, è molto strano”, sottolinea Aleix Espargaró a Speedweek.com. “ In quattro anni ho conosciuto quattro piloti diversi. Tutti piloti di grande talento che hanno già vinto gare, cosa che non sono mai riuscito a fare. Forse sono più veloci di me, anche se non mi hanno mai battuto. Ero molto competitivo, ma ho bisogno di un compagno di squadra per spingermi e aiutarmi a sviluppare la moto”.

Aleix apre le porte a Cal

Riguardo alla sentenza su Andrea Iannone, che dovrebbe arrivare entro la fine di agosto, il trentenne spagnolo ha aggiunto: “La situazione di Andrea non sembra essere molto buona, anche se mi piacerebbe davvero vederlo tornare perché è un pilota molto veloce che mi spingerebbe ed è tutto ciò che voglio… Ma Crutchlow sarebbe fantastico per il progetto. Cal conosce la fabbrica Honda da cinque anni. Certo, l’Aprilia non è una Honda. Quindi non sarebbe facile per lui. Non voglio dire che sarebbe un passo indietro, ma la verità è che la moto non è immediatamente competitiva. Quindi devi prepararti mentalmente – ha concluso Aleix Espargarò – ma è un pilota veloce e sarebbe il benvenuto”.

Leggi anche —> MotoGP, accordo Petrucci-KTM: i dettagli del contratto

Aleix Espargaro (foto Aprilia)