Charles Leclerc e Sebastian Vettel si sono goduti la giornata di test al Mugello con la Ferrari del 2018. E ora cresce l’attesa per il primo GP in Austria

Sebastian Vettel e Charles Leclerc nei test al Mugello (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel e Charles Leclerc nei test al Mugello (Foto Ferrari)

Era solo una giornata di riscaldamento. Per valutare lo stato di forma di piloti e tecnici in vista del Gran Premio inaugurale della stagione di Formula 1 e sperimentare le misure di sicurezza che si dovranno adottare dalla prossima settimana al Red Bull Ring: mascherine e distanziamento.

Per giunta, non si poteva provare nessuna soluzione per migliorare le prestazioni, perché, come impone il regolamento, la vettura utilizzata era una SF71H del 2018, dunque vecchia di due anni. Eppure, quella di ieri per la Ferrari al Mugello è stata una giornata davvero speciale.

Non poteva essere altrimenti, visto che questo test privato segnava il ritorno in pista della Rossa e dei suoi due piloti per la prima volta dallo scorso febbraio. E infatti Sebastian Vettel e Charles Leclerc non si sono risparmiati, percorrendo sotto gli occhi attenti del team principal Mattia Binotto ben 55 giri, oltre 300 km, ovvero una distanza analoga a quella di un Gran Premio.

Vettel e Leclerc esultano per la riaccensione dei motori

E la soddisfazione espressa a fine prove è tanta. Il quattro volte iridato tedesco commenta così la sua prima uscita dall’annuncio del divorzio dalla Ferrari, ovvero da separato in casa: “Sono stato felice di poter rientrare in macchina dopo una pausa anche più lunga di quelle cui siamo abituati durante l’inverno”, ha spiegato. “Sono stato anche molto contento di rivedere tutti i ragazzi della squadra. È stato bello tornare a provare certe sensazioni e averlo potuto fare su un circuito così spettacolare. Credo proprio che il Mugello meriterebbe di ospitare un Gran Premio di Formula 1. Non ci giravo da otto anni e ho quindi impiegato qualche giro per trovare i punti di frenata adeguati, ma dopo alcuni passaggi avevo assimilato la pista e me la sono davvero goduta”.

Se per Vettel si è trattato di un ritorno al Mugello, dove girò per l’ultima volta nel 2012 con la Red Bull, per Leclerc si è trattato di una prima assoluta. Importante anche per prendere confidenza con la pista toscana di proprietà del Cavallino rampante, ormai vicinissima a confermare un Gran Premio (il millesimo nella storia della Scuderia) per il settembre prossimo.

“Che bello essere tornati a girare in pista per davvero, mi mancava!”, sorride il Piccolo principe. “Anche se sono stato piuttosto attivo nelle gare virtuali in questa lunga pausa avevo bisogno di tornare a provare la percezione fisica della velocità. Aver potuto girare su un circuito spettacolare come il Mugello, per la prima volta al volante di una Formula 1, ha contribuito a rendere questa giornata ancora più memorabile. Ora guardiamo all’inizio della stagione. Dalla settimana prossima si fa sul serio!”. E ora i ferraristi sono pronti per davvero.

Leggi anche —> Charles Leclerc conclude la giornata di test Ferrari al Mugello (VIDEO)

Charles Leclerc in pista nei test F1 del Mugello (Foto Ferrari)
Charles Leclerc in pista nei test F1 del Mugello (Foto Ferrari)