Alex Zanardi: ultimo bollettino, da domani non verranno più diffusi

Alex Zanardi resta ancora in terapia intensiva e da domani, per decisione della famiglia, non verranno più diffusi bollettini.

Alex Zanardi al premio Laureus (Getty Images)
Alex Zanardi al premio Laureus (Getty Images)

Alex Zanardi combatte e questa è sicuramente la notizia più incoraggiante che possiamo darvi. Naturalmente la situazione resta ancora critica. In particolare il quadro neurologico del pilota bolognese resta al momento critico, mentre crea un pacato ottimismo il fatto che il quadro clinico è rimasto sinora stazionario.

Questo il bollettino di oggi: Rimangono stazionarie le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato nella terapia intensiva del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena da venerdì 19 giugno. L’atleta ha trascorso la quinta notte di degenza senza sostanziali variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico”.

Zanardi lotta, ma da domani niente più bollettini

Continua il neuromonitoraggio e viene valutato costantemente da un’équipe formata principalmente da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, affiancata da un team multidisciplinare in base alle diverse esigenze cliniche. Il paziente è sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi rimane riservata.

L’ospedale però a margine di questo bollettino ha fatto sapere che su disposizioni della famiglia non verranno più diffusi bollettini da domani sullo stato di salute di Alex Zanardi. Probabilmente i presumibili tempi molto lunghi di un possibile recupero hanno fatto protendere la famiglia per questa scelta. A questo punto non ci resta che sperare che la prossima volta, più che leggere un comunicato, vedremo il sorriso di Alex, magari un po’ malconcio mentre festeggia un’altra delle sue clamorose rimonte.

Antonio Russo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Forza papà, ti aspetto, torna presto ❤❤

Un post condiviso da Niccolò Zanardi (@niccolo_zanardi) in data:

Alex Zanardi (Getty Images)
Alex Zanardi (Getty Images)