Superbike, team Aruba Ducati oggi in pista a Misano (VIDEO)

Oggi breve anticipo di lavoro per il team Aruba Racing Ducati, che domani e giovedì sarà in azione con altre squadre Superbike a Misano per l’atteso test.

Scott Redding Aruba Ducati
Scott Redding (foto Aruba Racing Ducati)

I due giorni di test Superbike a Misano sono previsti per domani e giovedì, ma oggi il team Aruba Racing ha voluto fare un piccolo anticipo. Infatti, ha girato per circa un’ora con Scott Redding e Chaz Davies.

I due piloti hanno riassaggiato la loro Panigale V4 R, preparandosi per sfidare domani il team ufficiale Kawasaki che schiererà il campione Jonathan Rea e l’attuale leader della classifica Alex Lowes. I punti veri si fanno in gara, ma le squadre hanno voglia di mettersi davanti anche nei test.

Il lavoro dei prossimi due giorni sarà molto importante in vista della ripresa del campionato mondiale Superbike 2020 a Jerez a fine luglio. All’inizio del mese prossimo ci sarà anche un altro test a Montmelò da poter sfruttare per prepararsi al meglio.

Ducati ha grande voglia di tornare a vincere il titolo SBK, che manca dal 2011. L’anno scorso c’era stata una grande illusione con la clamorosa striscia di vittorie di Alvaro Bautista a inizio campionato, poi il sogno è sfumato e il pilota spagnolo è passato alla Honda. Al suo posto c’è un Redding molto motivato a battere Rea nel 2020.

Queste le parole di Scott dopo lo shakedown di oggi: «È davvero bello lavorare di nuovo con la squadra ed essere di nuovo sulla moto da corsa. Mi mancava quello. Potevamo fare solo pochi giri, ma la cosa principale era che finalmente abbiamo ricominciato. Abbiamo alcune nuove parti da testare. Mi serviranno più giri per capire tutto. Nel complesso, tuttavia, mi sento a mio agio sulla moto. L’unica cosa strana è che tutti nel box indossano mascherine».

Invece Davies si è così espresso al termine della giornata: «Tutti sono felici che le cose continuino. I primi giri sono stati un po ‘strani, mi sentivo come un’anatra fuori dall’acqua. Ma anche perché il percorso è stato appena asfaltato e i nostri valori di riferimento non sono più corretti. Mercoledì proverò a lavorare sulla moto e a ritrovare la mia velocità».