Danilo Petrucci correrà con KTM dal campionato MotoGP 2021. L’attuale pilota Ducati e il suo manager Alberto Vergani hanno raggiunto l’intesa contrattuale.

Danilo Petrucci MotoGP
Danilo Petrucci (Getty Images)

Sembra tutto fatto per il passaggio di Danilo Petrucci in KTM dal 2021. L’incontro avvenuto in Austria la scorsa settimana ha dato buoni frutti.

Secondo quanto rivelato oggi da La Gazzetta dello Sport, il pilota ternano e il suo manager Alberto Vergani sono tornati in Italia con una copia del contratto firmato. La trattativa è stata veloce e ha portato praticamente subito a un accordo tra le parti.

MotoGP, Petrucci in KTM nel 2021

Il contratto di Petrucci è annuale con opzione per il 2022 a favore della KTM. Il pilota percepirà un ingaggio superiore a quello percepito in Ducati (500 mila euro nel 2019 e 750 mila per il 2020).

La casa austriaca ha deciso di puntare su Petrux per rimpiazzare Pol Espargarò, diretto verso il team Repsol Honda al fianco di Marc Marquez. Un’alternativa poteva essere Cal Crutchlow, che nel team LCR dovrebbe ritrovarsi a fare spazio ad Alex Marquez.

Danilo è stato preferito sia per ragioni anagrafiche che caratteriali. Senza dimenticare un altro aspetto importante: lo sponsor. Infatti, Crutchlow è legato al marchio Monster che è concorrente di Red Bull, quello alla quale KTM è legato da anni.

Petrucci ha voluto fortemente rimanere in MotoGP, rifiutando l’idea di passare in Superbike con il team Aruba Racing Ducati. Oltre a KTM, aveva anche Aprilia come opzione. Ma la casa di Noale è in attesa della sentenza del TAS di Losanna sulla vicenda doping riguardante Andrea Iannone e dunque non ha ancora avviato trattative con altri piloti.

Danilo Petrucci MotoGP
Danilo Petrucci (Foto Ducati)