Tragedia a Donington Park: muore pilota della Superstock

Tragedia a Donington Park dove perde la vita Benjamin Godfrey, 25enne pilota della British Superstock 1000.

Ben Godfrey (photo Twitter)

Ben Godfrey, pilota della British Superstock 1000, è morto domenica a causa di un grave incidente sul circuito di Donington Park, in una giornata di allenamento organizzata dalla compagnia No Limits Trackdays. Secondo l’organizzatore l’incidente si è verificato durante il secondo turno del gruppo Avanzato. All’arrivo alla prima curva di Donington, Ben Godfrey si è scontrato con un altro pilota. I sanitari sono intervenuto in meno di un minuto per assistere il pilota di 25 anni, che aveva subito “lesioni molto gravi” durante la caduta.

I medici non hanno potuto fare nulla per salvare la vita di Ben, morto sul circuito di Donington prima di essere trasferito in un ospedale vicino. Mark Neat, direttore di No Limits Trackdays, ha spiegato che “era un ragazzo fantastico che aveva molti amici nel paddock, sorrideva sempre e aveva tempo per tutti. Era molto emozionato per la prossima stagione e aveva partecipato a diversi trackday lo scorso mese. I nostri pensieri sono con la sua famiglia, il suo partner Jordan, la sua squadra e i suoi amici”.

Godfrey avrebbe dovuto rappresentare il Team BGR nella Ducati TiOptions Cup a Silverstone alla fine di quest’anno. L’amico del pilota britannico Glenn Irwin è stato tra i primi a rendergli omaggio, pubblicando su Facebook: “Riposa in pace Ben Godfrey. Te ne sei andato troppo presto. I miei pensieri sono con la sua famiglia, i suoi amici e la sua squadra”. La polizia del Leicestershire ha confermato di essere stata chiamata a un “evento organizzato di corse” a Donnington domenica alle 11.20 circa e che una persona era morta dopo un incidente.