La figlia dell’ex pilota di Formula 1 che vince già alla sua prima gara

Juju Noda, giovane figlia dell’ex pilota di Formula 1 Hideki, debutta in Formula 4 danese a soli 14 anni e trionfa. Un talento emergente da tenere d’occhio

Juju Noda, 14enne pilota figlia dell'ex Formula 1 Hideki (Foto dal profilo Twitter di Noda Racing)
Juju Noda, 14enne pilota figlia dell’ex Formula 1 Hideki (Foto dal profilo Twitter di Noda Racing)

Questo weekend gli occhi del mondo dell’automobilismo sono stati puntati su un campionato decisamente insolito e normalmente oscuro come la Formula 4 danese. Proprio sul circuito di Jyllandsringen, infatti, si è disputata la prima gara di monoposto in Europa dopo la quarantena. E a vincerla, oltretutto, è stato un pilota molto speciale.

Anzi, una pilotessa: Juju Noda, capace di attirare l’attenzione per più di una ragione. Non solo è una ragazza, non solo è debuttante, non solo ha appena 14 anni, ma è anche figlia d’arte: suo padre Hideki Noda disputò infatti tre gare in Formula 1 con la Larrousse nel 1994, prima di proseguire a correre negli Stati Uniti e nel suo Giappone.

A 14 anni Juju Noda è già un fenomeno

La figlia Juju è già finita da tempo nel mirino dei più scafati talent scout, per la sua capacità di bruciare le tappe nelle categorie propedeutiche dell’automobilismo. Infatti, si è messa al volante di una Formula 4 già a nove anni, e a 11 avrebbe stabilito il record della pista di Okayama, battendo di quasi un secondo il primato precedente (stabilito da un pilota che aveva il doppio della sua età, Shintaro Kawabata).

Successivamente ha corso con le monoposto di Formula 3 in una categoria chiamata Formula U17, e ora è sbarcata in Europa per correre, appunto nella Formula 4 danese, con il team Noda Racing. L’esordio è stato fulminante: in gara-1 ha conquistato la pole position e la vittoria in scioltezza, in gara-2 è stata esclusa per un problema di gomme, ma nella terza manche scattando dodicesima è stata protagonista di una rimonta incredibile fino al terzo posto.

Insomma, la giovane Juju Noda sembra avere tutte le carte in regola per essere una ragazzina prodigio delle corse, un talentino emergente che, a dispetto della sua giovane età, viene già considerata una da tenere d’occhio per il futuro. Visti i risultati, non si può che concordare.

La Larrousse F1 di Hideki Noda al Gran Premio del Giappone 1994 (Foto Pascal Rondeau/Getty Images)
La Larrousse F1 di Hideki Noda al Gran Premio del Giappone 1994 (Foto Pascal Rondeau/Getty Images)