Johann Zarco cercherà di guadagnarsi una moto factory per la stagione 2021. Il nuovo calendario inedito potrebbe giocare a suo favore.

Johann Zarco (photo Twitter)

La prossima stagione MotoGP si correrà in date ravvicinate e con molte gara ripetute sullo stesso circuito a distanza di una settimana. Una situazione inedita che potrebbe agevolare qualcuno e svantaggiare altri. Johann Zarco, alla sua prima stagione in sella alla Ducati Desmosedici del team Avintia, ritiene che queste circostanze potrebbero giocare a suo favore.

Infatti il francese ha poca conoscenza della sua moto e correre sullo due GP sul medesimo tracciato potrebbe aiutarlo con il setting della moto. “La pubblicazione del nuovo calendario è stata una buona notizia. Dopo questa lunga pausa, ero entusiasta di vedere come sarebbe stato il campionato e ne sono abbastanza contento. Sarà interessante”, ha detto il 29enne in una video intervista rilasciata a Motogp.com. “Dal mio punto di vista, può essere un vantaggio correre due gare sulla stessa pista perché conosco la moto un po’ meno e ho bisogno di un po’ più di tempo per regolarla, quindi posso usare il tempo correttamente”.

Zarco vuole una moto factory

I doppi eventi si terranno a Jerez, Spielberg, Misano, Aragona e Valencia. Scadenze attese con impazienza dal doppio campione del mondo Moto2: “Penso sia positivo avere tre gare in week-end consecutivi e per più volte nella stagione. Mi piace stare con la squadra e partecipare alle gare di fila. So per esperienza che mi aiuta ad essere molto competitivo. Quindi sono abbastanza felice”.

Johann Zarco ha un contratto in scadenza a fine anno. Potrebbe giocarsi il posto in Pramac con Pecco Bagnaia, anche se Avintia vuole cercare di blindarlo. Molto dipenderà dalla moto a disposizione per il prossimo anno. Gigi Dall’Igna ha promesso aggiornamenti costanti per il francese, ma prima dovranno arrivare risultati incoraggianti.

Leggi anche —> Andrea Dovizioso: “La paura aiuta a non fare errori”