Alex Zanardi, le ultime notizie dall’ospedale: “Rischia danni alla vista”

Il nuovo bollettino sulle condizioni cliniche di Alex Zanardi dall’ospedale di Siena: i medici parlano di situazione stabile, ma neurologicamente grave

Alex Zanardi (Foto Bmw)
Alex Zanardi (Foto Bmw)

Rimangono stabili, ma comunque molto gravi sul piano neurologico, le condizioni di Alex Zanardi. L’assenza di peggioramenti è da considerarsi al momento come un’ottima notizia: il campione resta per ora intubato e in coma farmacologico al reparto di terapia intensiva del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena.

Questo è quanto rivela il nuovo bollettino medico di sabato sera, comunicato ai giornalisti dal professor Sabino Scolletta, direttore del dipartimento di emergenza e urgenza. “Non ci sono particolari variazioni cliniche rispetto a stamani: le condizioni continuano a essere stabili da un punto di vista cardiorespiratorio”, ha fatto il punto. “È sempre ventilato meccanicamente, e restano stabili anche i parametri metabolici che danno un quadro clinico generale tutto sommato buono. C’è da confermare la gravità del quadro neurologico che andrà valutato la prossima settimana, quando le condizioni cliniche ce lo permetteranno”.

Il punto sulle condizioni cliniche di Zanardi

La novità è rappresentata dal fatto che, stando a quanto ha rivelato il dottor Scolletta, ora Zanardi rischia dei problemi agli occhi. “Ci possono essere anche delle conseguenze per la vista, quindi abbiamo anche chiesto delle consulenze ad oculisti. Il trauma è anche facciale, e quindi è probabile che ci siano lesioni a livello oculare, ma avremo delle stime tra qualche giorno. La stessa cosa a livello neurologico: i sedativi non ci consentono di poter fare una valutazione, il quadro è talmente compromesso che ci impone una terapia farmacologica per dare stabilità. Difficile dire quando potremmo sospendere questa sedazione: in caso di stabilità è probabile che avverrà la prossima settimana, sentendo i nostri consulenti e il chirurgo che lo ha operato”.

Già nei prossimi giorni, dunque, l’ex pilota di Formula 1 e medaglia d’oro paralimpica potrebbe essere risvegliato, se tutto andrà bene. Di sicuro ad aiutarlo in questa lotta per la vita sono la sua grande tempra caratteriale, ma anche la sua perfetta forma fisica, come ha confermato Scolletta lasciando trapelare un pizzico di ottimismo: “Non siamo rimasti sorpresi, è un grande atleta e quindi da un punto di vista generale è in condizioni ottimali, quindi ben controllato. Per questo motivo probabilmente sta rispondendo molto bene, anche se è arrivato qui in condizioni instabili. Pensiamo positivamente, siamo fiduciosi che questo suo stato pre-trauma possa condizionare positivamente il decorso”.

Leggi anche —> Le parole più belle di Alex Zanardi: “Sono un uomo fortunato” (VIDEO)

Alex Zanardi con la sua handbike (Foto Bmw)
Alex Zanardi con la sua handbike (Foto Bmw)