Paolo Ciabatti parla delle trattative in corso con Andrea Dovizioso. KTM-Petrucci sembrano avviarsi verso la firma.

Paolo Ciabatti (Getty Images)
Paolo Ciabatti (Getty Images)

Danilo Petrucci e KTM hanno dato parola per la stagione MotoGP 2021, la firma arriverà nelle prossime settimane. Il pilota ternano è da tempo fuori dai progetti futuri della Ducati, che ha preferito scommettere su Jack Miller anziché offrirgli una seconda possibilità. Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati Corse, ha confermato il possibile matrimonio fra Petrux e la casa austriaca. Nel corso di un evento a Borgo Panigale per celebrare la partnership con Lego, ha parlato del pilota uscente ai microfoni di Sky Sport. “Noi vogliamo un gran bene a Danilo, abbiamo fatto delle scelte in cui crediamo, puntando su Jack Miller per la moto ufficiale. Ci fa molto piacere, anche a livello personale, se Danilo è riuscito a trovare una soluzione per restare in MotoGP”.

Trattativa in corso con Dovizioso

Ducati avrebbe voluto mantenere Danilo Petrucci in famiglia dirottandolo in Superbike, anche se una vera proposta non c’era sul tavolo. Ma il vincitore del GP del Mugello 2019 vuole restare giustamente nella classe regina. L’addio di Pol Espargarò casca a pennello per firmare con KTM. Se è successo, ci farà molto piacere ritrovarlo in pista nei prossimi anni, anche se da avversario. Ora il team emiliano dovrà cercare di non farsi scappare colui che sembra essere il punto di riferimento del box: Andrea Dovizioso. Non c’è ancora pieno accordo, ma la firma è questione di dettagli. “Stiamo parlando con il manager di Andrea (Simone Battistella, ndr) da qualche settimana – ha spiegato Paolo Ciabatti -. Diciamo che siamo in una fase preliminare da questo punto di vista, perché abbiamo dovuto parlare di questioni riguardanti la stagione in corso”.

Non si tratta solo di stabilire l’ingaggio per il prossimo anno, ma anche ridefinire lo stipendio per questa stagione MotoGP. “La crisi economica che ha colpito tutti a causa della pandemia, ha colpito anche le sponsorizzazioni: abbiamo dovuto trovare un accordo per il 2020. Speriamo di riuscire a far continuare questa storia, che dura ormai da otto anni – ha concluso il direttore sportivo -. Sarebbe molto bello”.