Dopo il grande debutto di ieri della Mercedes-AMG E63 S molti fan si aspettavano un aumento di potenza dal modello precedente, ma così non è stato.

mercedes
(Image by Motor1)

La Mercedes-AMG E63 S berlina e la station wagon Mercedes-AMG E63 S hanno fatto il loro grande debutto ieri, adottando la consueta serie di aggiornamenti a metà ciclo. Ma dietro le fasce anteriori e posteriori modificate, i nuovi fari e un volante rivisto preso in prestito dalla AMG GT 4-Door, le cose che hanno reso l’ultima E63 S un modello così dinamico rimangono invariate. Ecco il perché.

Mentre la Mercedes avrebbe potuto facilmente accaparrarsi qualche cavallo in più come parte dell’aggiornamento del 2021, c’è un’ottima ragione per cui sia la berlina che station wagon hanno mantenuto i 603 cavalli di potenza in un momento in cui altri prodotti AMG stanno accumulando sempre più potenza. La dimostrazione più lampante è la GT63S 4-Door, che ha lo stesso V8 biturbo da 4,0 litri della E63, ma eroga 630 CV.

Per sottolineare le capacità di guida, non si trattava solo di numeri puri”, ha detto a Motor1.com il Direttore dello Sviluppo Globale del Veicolo di Mercedes-AMG, Drummond Jacoy, in una conference call con altri media. “Siamo stati molto soddisfatti delle dimensioni del motore e delle caratteristiche di guida. Abbiamo una linea di auto e, al di sopra della E63, abbiamo la GT63 S, e non vogliamo avere sovrapposizione di sorta, quindi abbiamo mantenuto una potenza aggiuntiva in esclusiva per la GT63 S”.

Bene, ecco fatto. Ma sicuramente c’era spazio per altri miglioramenti, magari attraverso l’acclamato sistema EQ Boost della Mercedes-AMG, giusto? L’AMG GLE 63 è dotata dell’impianto ibrido a 48 volt, con il suo doppio turbo da 4,0 litri – questo modello è dotato di un E63 da 603 CV, ma è in gran parte privo di turbo lag grazie al sistema EQ Boost. Come si è scoperto, la mancanza del sistema su questa generazione si riduce a problemi di imballaggio.

L’E63 ha caratteristiche specifiche. Vogliamo [launch control], vogliamo uno spostamento molto, molto preciso”, ha detto Jacoy. “Per farlo, usiamo una frizione elettromeccanica piuttosto che un convertitore di coppia”.

mercedes int
(Image by Motor1)

EQ Boost si basa su un convertitore di coppia insieme ad un generatore di avviamento integrato (ISG). Non si può avere uno senza l’altro.

Abbiamo dei vincoli di package, quindi abbiamo deciso di mantenere il powertrain originale così come è stato impostato. Non siamo riusciti a far entrare l’ISG”.

L’assenza di EQ Boost o anche un grande aumento di potenza potrebbe apparire deludente in un mondo in cui ogni volta che un veicolo riceve un aggiornamento, il piano sembra essere quello di aumentare la potenza. Ma la realtà è che, con uno sprint di 3,2 secondi a 100 km/h e una velocità massima limitata a 300 km/h all’ora, l’E63 va dannatamente veloce senza bisogna di alcuna spinta supplementare.