Agostini bacchetta la Honda: “Non ha senso sostituire Alex Marquez”

Giacomo Agostini ha detto la sua sulla possibilità che la Honda sostituisca già dopo appena una stagione Alex Marquez con Pol Espargaro.

Giacomo Agostini (Getty Images)
Giacomo Agostini (Getty Images)

Negli ultimi giorni ha destato molto clamore la presunta trattativa che starebbe conducendo sottotraccia la Honda con Pol Espargaro. Il rider spagnolo, infatti, dopo diverse ottime prestazioni alla KTM avrebbe attirato su di sé l’attenzione dei giapponesi in vista del 2021.

A creare imbarazzo alla Honda però ci sarebbe il fatto che con l’ingaggio di Espargaro verrebbe di fatto messo da parte dal team ufficiale il fratello di Marc Marquez, Alex, che al momento, da campione del mondo Moto2 in carica non ha corso nemmeno una gara in MotoGP. Dare una valutazione al piccolo di casa Marquez al momento sembra una cosa assurda visto che questi non ha ancora corso con la Honda.

Pol Espargaro può scalzare Alex Marquez

Fermo restando che Pol Espargaro ha ampiamente dimostrato di meritarsi una chance importante in MotoGP, il tutto stona con i rapporti stretti che la Honda ha sempre mostrato con la famiglia Marquez. Inoltre, Alex non ha certo “rubato” niente sinora visto che si è guadagnato la sella in HRC dopo aver vinto negli ultimi anni il titolo in Moto3 e Moto2.

Anche Giacomo Agostini, durante un’intervista a Radio Marca ha voluto dire la sua sull’argomento: “Penso che sia impossibile per Alex battere Marc durante il suo primo anno. Ha bisogno di molta esperienza, cosa che non ha con la MotoGP. Non può fare miracoli. Marc ha fatto bene a rinnovare per altri 4 anni con HRC, perché cambiare marchio se la Honda è la sua famiglia? Onestamente non so quale sia l’attuale situazione con Pol Espargaro, ma trovo senza senso la sostituzione di Alex prima ancora che questi abbia corso un Gran Premio”.

Antonio Russo

Giacomo Agostini (Getty Images)
Giacomo Agostini (Getty Images)