I giornalisti non saranno ammessi nel paddock nel corso della stagione MotoGP 2020. Possibili cambiamenti solo a campionato in corso.

getty images

Quando la stagione MotoGP 2020 inizierà a Jerez il 19 luglio con un ritardo di oltre quattro mesi, i rappresentanti della stampa non avranno accesso senza nessuna distinzione. Dorna lo ha confermato ufficialmente in una nota ufficiale, un’ulteriore restrizione che rientra nei protocolli per ridurre il rischio di contagio Covid-19.

È stato chiaro all’inizio di maggio che i severi requisiti del “protocollo a porte chiuse” avrebbero comportato gravi restrizioni per i rappresentanti dei media. Come è noto, il numero di persone nel paddock deve essere inferiore a 1600 e saranno ammessi solo poco più di una decina di fotografi autorizzati, oltre ad una quarantina di inviati TV.

Il comunicato ufficiale di Dorna Sports

I team di Moto2 e Moto3 potranno portare solo dodici membri del team ai Gran Premi, i team ufficiali MotoGP sono autorizzati a introdurre 45 persone nel paddock, le squadre private 25 ciascuna. Gli ospiti delle squadre, familiari compresi, e gli sponsor devono comunque rimanere a casa. Anche le wild card sono state annullate per la stagione 2020. “Comprendiamo che si tratta di una grave battuta d’arresto, ma siamo di fronte a restrizioni da parte delle autorità, che ci danno il via libera per eseguire le gare solo se rispondiamo a queste condizioni”, si legge nel comunicato della Dorna Sports. “La nostra massima priorità è correre di nuovo il più presto possibile”.

Il flusso di notizie sarà assicurato, tra l’altro, con conferenze stampa tramite incontri sulla piattaforma Zoom. Queste videoconferenze sono state testate con successo da Suzuki Ecstar in aprile e maggio, quando Alex Rins e Joan Mir hanno parlato poco dopo il loro rinnovo di contratto dalla loro residenza in Andorra. Anche la presenza dei fotografi è molto limitata, solo pochi saranno in grado di fare il loro lavoro in pista. La selezione è stata effettuata con l’obiettivo di coprire il maggior numero possibile di aree, nonché servizi di informazione e redazioni. Vengono utilizzati anche i fotografi Dorna.

Valentino Rossi, Aleix Espargaro, Maverick Vinales e Fabio Quartararo (Getty Images)
Valentino Rossi, Aleix Espargaro, Maverick Vinales e Fabio Quartararo (Getty Images)