Tra gli addetti ai lavori della Formula 1 c’è chi sconsiglia e chi consiglia a Fernando Alonso di tornare alla Renault nel 2021

Fernando Alonso (Foto Toyota)
Fernando Alonso (Foto Toyota)

Sul probabile ritorno di Fernando Alonso al volante della Renault nel 2021, il mondo della Formula 1 si spacca a metà. Le opinioni si dividono tra chi, per varie ragioni, consiglia al due volte iridato di restare lontano dal massimo campionato a quattro ruote, e chi, invece, non vede l’ora di riaccoglierlo sulla griglia di partenza.

Tra i contrari ci sono pezzi da novanta come l’amico ed ex rivale dell’asturiano, Mark Webber, che si è detto convinto che Alonso “non sia più al suo massimo livello”, oppure il suo primo team principal in F1, Giancarlo Minardi, che invece sostiene che la Renault sia la squadra sbagliata per lui. “Non ha più possibilità di approdare in un top team”, ha dichiarato ai microfoni di Racingnews365, “quindi se tornerà potrà farlo solo con una macchina mediocre”.

Ma il suo ex ingegnere spinge Alonso verso la Renault

Di parere diametralmente opposto è invece l’ex ingegnere della Renault Isaac Prada, che lavorò al fianco di Fernando ormai quindici anni fa nella squadra francese. Lui ha incoraggiato con forza lo spagnolo a riprendersi il suo posto nel Mondiale.

“Fernando è senza dubbio il candidato numero uno per il sedile alla Renault”, ha spiegato Prada alla testata iberica La Voz de Asturias. “C’è il fattore emotivo, ma anche il fatto che ha vinto dei campionati del mondo con quel team. Se intravede un’opportunità che abbia del potenziale, allora troverà un accordo. La Renault è un team con un budget eccellente e delle intenzioni serie, e Alonso è capace di andare tre decimi più forte degli altri. Non dimenticate che ha lottato per il titolo quando non aveva una macchina all’altezza”. Insomma, ma che cosa deve fare Alonso: tornare o no?

Leggi anche —> Fernando Alonso guarda al futuro: da pilota diventerà team manager?

Fernando Alonso (Foto Toyota)
Fernando Alonso (Foto Toyota)