Anche la Racing Point, futura Aston Martin, dichiara di non avere alcuna intenzione di ingaggiare Sebastian Vettel: ora non gli restano più opzioni

Sebastian Vettel (Foto Josep Lago/Afp/Getty Images)
Sebastian Vettel (Foto Josep Lago/Afp/Getty Images)

La Ferrari non gli ha rinnovato il contratto. La McLaren gli ha preferito Daniel Ricciardo. La Renault, con ogni probabilità, gli preferirà Fernando Alonso. La Mercedes lo sta corteggiando praticamente solo a parole. E ora anche la Racing Point, la futura Aston Martin, gli risponde “no, grazie”.

Sebastian Vettel vede ridursi di giorno in giorno le alternative di fronte a sé nel mercato piloti della Formula 1 in chiave 2021. L’ultima squadra a chiudergli le porte in faccia senza troppi complimenti è quella di Lawrence Stroll, destinata a diventare il secondo team della Mercedes.

La Aston Martin non vuole Vettel

E che proprio per questo motivo avrebbe potuto rappresentare un approdo interessante per il tedesco: non tanto per l’attuale competitività della monoposto (la cosiddetta “Mercedes rosa”), quanto come possibile trampolino di lancio verso i campioni del mondo in carica. Peccato che tutto questo piano sia destinato a fallire, come ha confermato lo stesso team principal Otmar Szafnauer.

“Seb e io siamo amici da tempo, lo conosco da prima che corresse in Formula 1, ma ironicamente non mi ha chiamato, perciò non ho tenuto alcuna conversazione con lui”, ha rivelato ai microfoni del podcast F1 Nation. “Non posso parlare per Seb ma sappiamo tutti che grande lavoro abbia fatto: ha vinto già dai tempi della Toro Rosso, poi ha portato a casa quattro campionati del mondo e disputato delle ottime gare. Penso che, all’età relativamente giovane di 33 anni, abbia ancora un buon futuro davanti a sé, ma non spetta a me dirlo”.

Non gli resta che fermarsi

Quel futuro, però, non sarà con la Aston Martin: “Per noi il cambio di nome più importante nella prossima stagione sarà quello sopra ai cancelli della fabbrica, non quello nell’abitacolo”, ha tagliato corto Szafnauer. “Siamo molto contenti della nostra attuale coppia di piloti, che è già sotto contratto per il 2021, e funziona bene insieme”. Dunque Sergio Perez e Lance Stroll (il figlio del capo) rimarranno in macchina: capitolo chiuso.

Per Vettel a questo punto non sembrano esserci proprio più opzioni per rimanere sulla griglia di partenza del massimo campionato automobilistico anche il prossimo anno. L’unica chance per lui, ormai, sembra quella di appendere il casco al chiodo: per un anno sabbatico, o forse definitivamente.

Leggi anche —> Webber: “Vettel? Non ha più voglia di guidare la Ferrari”

Sebastian Vettel (Foto Josep Lago/Afp/Getty Images)
Sebastian Vettel (Foto Josep Lago/Afp/Getty Images)