Promosso a pilota di riferimento di Casa Ferrari Leclerc ha rivelato di avere un sogno nel cassetto con la Rossa che però non riguarda la F1.

Charles Leclerc (©Getty Images)

Con ogni probabilità quello che oggi è solo un desiderio diventerà realtà. Da quanto si è potuto comprendere finora, la Ferrari ha investito tutto o comunque molto sulla figura di Charles Leclerc. In pista, nelle pubblicità, in tv e addirittura nei film, il monegasco, non certo avverso ai riflettori, è già diventato una sorta di gallina dalle uova d’oro per il team di Maranello. Ecco perché non stupirebbe se in tempi neppure troppo lontani in Principino riuscisse ad avverare quel piacere soltanto agognato fino ad oggi di una sua partecipazione alla 24 Ore di Le Mans.

“E’ una gara che fa parte della storia dell’automobilismo e che seguo sin da bambino, per cui mi piacerebbero molto un giorno poter essere al via, magari con la Rossa”, ha confidato in chat con Motorsport.com.

Intanto nell’attesa di vedere concretizzare il sogno il 22enne ha accettato di dilettarsi nella versione virtuale della classica maratona della Sarthe.

“Nel mio primo stint non sono andato bene”, ha confidato deluso. “Ho guidato male, confuso delle curve, faticato e inoltre ho ricevuto un drive through. Quello che mi è piaciuto è che a differenza di quello che accade spesso nelle sim race, lo start è stato pulito e senza incidenti. Sembrava una corsa vera!”.

Il vincitore dei GP del Belgio e d’Italia 2019 si sta misurando al volante di una Ferrari 488 GT, una vettura che seppure in versione online sta rispettando le sue aspettative. “Mi sembra molto divertente da guidare. In ogni caso, anche se ormai ho già preso parte a diversi round di questo genere mi mancano i confronti in circuito. Sono decisamente più bravo nella realtà, che nel virtuale”, ha infine considerato. Per quello Charles dovrà aspettare ancora poco visto che il primo appuntamento della stagione è fissato per il 5 luglio.

Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (©Getty Images)

Chiara Rainis