Paolo Ciabatti ritiene che Andrea Dovizioso firmerà con Ducati. KTM non può rappresentare una tentazione per il vicecampione del mondo.

ciabatti paolo MotoGP
Paolo Ciabatti (Getty Images)

Andrea Dovizioso e Ducati sono destinati a proseguire, almeno secondo le dichiarazioni di Paolo Ciabatti. Il pilota di Forlì non ha più l’età per pensare di fare lo sviluppatore di prototipi in KTM e dovrebbe sfruttare gli ultimi anni in MotoGP per puntare dritto dritto al titolo mondiale.

Il Dovi è al servizio della Ducati dal 2013, ha finora raccolto 13 vittorie chiudendo le ultime tre stagioni al secondo posto. In KTM difficilmente riuscirebbe a lottare per le posizioni che contano…. “Spero che nei prossimi giorni – diciamo una settimana, dieci giorni – siano presenti le condizioni per raggiungere un accordo”, ha dichiarato Paolo Ciabatti in un’intervista a Moto.it. “Se ciò non dovesse accadere, dovremmo aspettare l’inizio del Mondiale”.

Ducati unica scelta razionale

Non ci sono misteri dietro al tira e molla al tavolo delle trattative. Andrea Dovizioso dovrà vedersi ridotto l’ingaggio di circa 6 milioni a stagione per via della crisi economica post Coronavirus. Ducati dovrà limare i costi in ogni settore, compresi gli stipendi dei piloti. Ma non ci sono solo i soldi a rallentare l’accordo. “Ci sono alcuni residui che derivano dai momenti difficili dell’anno precedente che sono stati eliminati e devono ancora essere metabolizzati. Credo anche che un periodo così lungo senza un Gran Premio possa farti fare una serie di considerazioni su molti aspetti – come abbiamo fatto tutti, anche in vista del futuro. Se la stagione fosse iniziata regolarmente e avessimo raggiunto i risultati che penso avremmo raggiunto, la situazione ora sarebbe più semplice”.

Leggi anche —> Dovizioso vuole il titolo: “Non abbiamo margine d’errore”

Paolo Ciabatti non ritiene che KTM rappresenti un pericolo per Ducati. L’offerta c’è da tempo, ma Dovizioso sa che per vincere dovrà restare in sella alla Desmosedici. “Non credo che un pilota che abbia raggiunto i risultati di Andrea e che abbia la sua età – non vecchio, ma anche non più giovane – abbia la motivazione per prendere un’altra decisione: ciò significherebbe andare fuori bersaglio per lottare per il titolo. Se l’obiettivo del pilota è quello che ci prefiggiamo Ducati è l’unico produttore che può offrirti l’intero pacchetto”.

Ducati - Paolo Ciabatti
Ducati – Paolo Ciabatti (Getty Images)