Valentino Rossi e Maverick Vinales entusiasti dopo la pubblicazione del nuovo calendario MotoGP 2020. Per Yamaha parte l’assalto al titolo mondiale.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

C’è grande fermento in casa Yamaha dopo l’annuncio del nuovo calendario 2020. 13 appuntamenti in cui Maverick Vinales e Valentino Rossi proveranno a dare l’assalto allo scettro iridato nelle mani di Marc Marquez. Buone le sensazioni provate nei test invernali, non resta che attendere il primo appuntamento di Jerez come prova del nove.

Meregalli preannuncia nuove norme di sicurezza

Sarà sicuramente una stagione particolare, dove tutti dovranno attenersi a delle norme molto severe in materia sanitaria. “Finalmente l’attesa è finita! Penso che l’annuncio di un calendario 2020 aggiornato sia una buona notizia per tutti i fan della MotoGP, tanto quanto lo è per noi, i membri del team e i nostri piloti. L’interruzione temporanea dell’attività sportiva è stata, ovviamente, cruciale e la cosa giusta da fare, e tutti abbiamo dovuto fare la nostra parte nella battaglia contro il Covid-19, ma ora possiamo aspettarci tempi migliori. Ma ciò non significa che la MotoGP sarà uguale al 100%. Ci stiamo preparando per l’inizio della stagione 2020 della MotoGP da settimane presso la sede della Yamaha Motor Racing, quindi siamo pronti a partire, seguendo tutte le nuove norme di salute e sicurezza richieste. Avremo un equipaggio più piccolo e lavoreremo con i dispositivi di protezione individuale obbligatori, tra cui maschere e schermi facciali”.

Mack tra i favoriti per il titolo

Tra i favoriti nella corsa al titolo c’è sicuramente Maverick Vinales, il migliore durante i test IRTA preseason. “L’annuncio del calendario 2020 aggiornato è una grande notizia! È qualcosa che tutti aspettavamo da molto tempo, specialmente i fan. Penso che adorino lo sport tanto quanto noi piloti. Ovviamente sono molto entusiasta di guidare di nuovo la mia M1 e di incontrare il mio equipaggio. È passato molto tempo da quando stavamo testando in Qatar. Sarà un anno strano, come sarà strano guidare senza i fan presenti in pista, almeno per ora. Ma farò del mio meglio per assicurare un buon spettacolo ai fan a casa”.

Rossi al massimo

Valentino Rossi deve ancora sciogliere le riserve sul suo futuro. Per adesso l’attenzione è focalizzata solo sul campionato. “Penso che tutti provino una grande emozione dopo aver visto il calendario 2020 aggiornato: è un po ‘di sollievo per tutto il team e anche per i fan. Mi mancava molto la mia M1. Sarà interessante vedere dove ci troviamo, perché è passato un po’ di tempo dall’ultimo test. Certo, proveremo a dare il massimo per essere di nuovo lì davanti e dare ai fan un motivo per sintonizzarci e incoraggiarci”.

Valentino Rossi sulla Yamaha da MotoGP (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Valentino Rossi sulla Yamaha da MotoGP (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)