Alvaro Bautista invita Danilo Petrucci a non sottovalutare un passaggio da MotoGP a Superbike, campionato che gli può comunque dare motivazioni importanti.

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (Foto Ducati)

Danilo Petrucci, scaricato da Ducati in MotoGP, spera ancora di poter restare nella classe regina del Motomondiale. Le sue speranze sono riposte in Aprilia e KTM.

La casa di Noale attende di capire l’esito del ricorso di Andrea Iannone alla squalifica per doping. La WADA ha chiesto ben 4 anni e c’è incertezza su ciò che potrà succedere. In caso di lungo stop dell’abruzzese, Petrux può diventare un’opzione concreta. In KTM rischiano di perdere Pol Espargarò, richiesto dalla Honda, e valutano anche il ternano come alternativa.

Petrucci in Superbike? Il commento di Bautista

Se Petrucci non dovesse trovare una sistemazione in MotoGP, allora potrebbe valutare il passaggio in Superbike. La Ducati gli ha già proposto di trasferirsi nel team Aruba Racing come compagno di Scott Redding. Una mossa che comporta l’addio alla squadra di Chaz Davies.

Alvaro Bautista è passato da MotoGP a SBK nel 2019 e si è tolto delle soddisfazioni, diventando subito un top rider della categoria. Intervistato da Motosan, ha così commentato le voci su Petrucci: «Quando ero in MotoGP e Dall’Igna era in Superbike, mi chiamava ogni giorno per correre lì. Ma tutto quello a cui stavo pensando era la MotoGP. Ora che sono in SBK, posso dire che il campionato è diverso: né meglio né peggio, solo diverso. In Superbike ho vinto, ho trovato grandi stimoli. Non so cosa pensi Petrucci, ma è sicuramente un buon campionato».

Bautista invita Danilo a non snobbare un trasferimento nel WorldSBK, dato che potrebbe rivelarsi stimolante come avvenuto con lui. Normale che Petrux voglia provare a rimanere in MotoGP, però un cambiamento potrebbe portargli gioie inattese.

Alvaro Bautista Honda WorldSBK
Alvaro Bautista (©Getty Images)