Andrea Dovizioso vuole il titolo iridato in MotoGP, ma è consapevole che in questa stagione è assolutamente vietato fare errori.

Ducati - Andrea Dovizioso (Getty Images)
Ducati – Andrea Dovizioso (Getty Images)

Il campionato di MotoGP ha finalmente una da di inizio. La stagione 2020, infatti, scatterà il 19 luglio a Jerez. Vi saranno un minimo di 13 gare, tutte in Europa alle quali poi potrebbero aggiungersi i Gran Premi di Austin, Argentina, Tailandia e Malesia. Tra le squadre più cariche per questo nuovo avvio c’è sicuramente la Ducati.

La casa di Borgo Panigale, visti i risultati degli ultimi anni punta forte al titolo iridato con Andrea Dovizioso, che nelle ultime tre stagioni ha chiuso come vice-campione del mondo. La stagione più corta però non darà spazio ad alcun tipo di errore.

Dovizioso: “Non vedo l’ora di salire sulla mia Desmosedici”

Dovizioso, nel commentare la nuova stagione che è alle porte ha così dichiarato: “Finalmente si torna a correre! L’annuncio del nuovo calendario ufficiale ci permette di prepararci al ritorno in pista avendo in mente una data precisa. Io mi sono allenato molto in questo periodo, ma non è stato facile farlo senza sapere se e quando avremmo potuto ricominciare a correre. Sarà una stagione molto difficile, in cui dovremo gestire una situazione nuova per tutti”.

Il rider italiano ha poi proseguito: “Non è mai successo prima d’ora di disputare due gare in fine settimana successivi sullo stesso tracciato e su questo aspetto dovremo essere preparati non solo fisicamente ma anche mentalmente. In aggiunta correre così tante prove in poco tempo non lascia praticamente nessun margine di errore e quindi sarà fondamentale sapersi gestire bene. Non vedo l’ora di tornare in sella alla mia Desmosedici GP, rivedere il team e tornare finalmente in azione”.

Antonio Russo

Andrea Dovizioso (Getty Images)
Andrea Dovizioso (Getty Images)