Chaz Davies non nasconde l’ambizione di riuscire a sconfiggere Scott Redding nel Mondiale Superbike 2020. E con Ducati dovrà discutere di futuro presto.

Chaz Davies Superbike
Chaz Davies (©Getty Images)

Il futuro di Chaz Davies in Superbike è incerto. Ducati ha già fatto intendere che non verrà confermato nel team Aruba Racing e che gli andrà trovata un’altra sistemazione.

Si è già parlato di un possibile passaggio nella squadra Barni Racing, dove il team principal Marco Barnabò sarebbe ben lieto di accoglierlo. Il pilota gallese così continuerebbe a guidare una Panigale V4 R. Ma potrebbero esserci anche altre opzioni per lui.

Superbike, Davies tra presente e futuro

Davies in un’intervista concessa al sito ufficiale WorldSBK ha espresso un commento sul campionato 2019, dove venne battuto nettamente dal compagno Alvaro Bautista: «Non è un segreto che l’inizio dello scorso anno sia stato un inizio difficile ma, alla fine, abbiamo vinto una gara e sono finito sul podio molte volte. Penso che sia abbastanza facile trascurare quei risultati quando Alvaro ha avuto un inizio così forte. È facile trascurare il fatto che l’ho battuto dalla metà alla fine della scorsa stagione».

Il pilota gallese ci tiene a difendere i risultati ottenuti nel 2019, anche se sono arrivati non immediatamente. Adesso nel box ha Scott Redding, altro compagno impegnativo e che in Australia gli è arrivato davanti: «Hai sempre voglia di battere il tuo compagno di squadra e questo non cambia se vado o non vado d’accordo con Scott. Il lavoro rimane lo stesso e la fame nel batterlo rimane la stessa. Ma, con Scott, penso che possiamo allontanarci dalle corse e ridere un po’».

Chaz e Redding hanno un buon rapporto fuori dalla pista, ma dentro sono rivali e vogliono prevalere l’un sull’altro. Il primo round a Phillip Island ha premiato Scott, ma bisognerà vedere cosa succederà nei prossimi quando ripartirà il campionato.

Davies ha fatto anche un commento riguardante il suo futuro, ancora incerto: «Non abbiamo affrontato davvero la conversazione sul futuro, non ancora, non seriamente comunque. Tutti parlano di “come usciamo dal coronavirus e come gestiamo la situazione da quest’anno?” Ma allo stesso tempo aprendo la conversazione anche sul 2021».

Chaz Davies
Chaz Davies (©Getty Images)