Il canto del cigno di Kimi Raikkonen: il suo ritiro dalla Formula 1 si avvicina

La stagione 2020 potrebbe essere l’ultima per Kimi Raikkonen in Formula 1. È lo stesso pilota ad aprire all’ipotesi del suo ritiro a fine anno

Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)
Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)

Il 2020 potrebbe essere l’ultima stagione in Formula 1 per Kimi Raikkonen. All’età di 40 anni suonati e con ormai oltre 300 Gran Premi sulle spalle, il campione del mondo 2007, nonché pilota più vecchio e più esperto del Mondiale, ha lasciato aperta la porta del suo possibile ritiro dalle corse a fine anno.

“Ho già detto che disputerò questa stagione e poi deciderò”, ha risposto alla precisa domanda rivoltagli da Infobae. “Se continuerò a divertirmi anche in questa stagione, proseguirò. Altrimenti, mi ritirerò”. La scelta di Iceman, ancora indeciso se appendere o meno il casco al metaforico chiodo, dipenderà dunque dal piacere che proverà al volante. D’altronde è proprio questa la spinta che lo ha convinto a portare avanti la sua carriera così a lungo.

Raikkonen sospeso tra voglia di correre e ritiro

“Il motivo è molto semplice: amo correre”, ha proseguito il finlandese. “Non mi interessa molto di tutto il resto, le interviste eccetera, ma mi piace davvero la sensazione dei duelli ruota a ruota. Mi mancavano ed è per questo che sono tornato in F1”, ha aggiunto, riferendosi al suo rientro nel massimo campionato automobilistico dopo i due anni sabbatici 2010-2011 in cui fu attivo nei rally e nella Nascar. Ma, quando arriverà il momento di ritirarsi, Kimi non si guarderà più indietro: “Non penso che questo ambiente di mancherà. Ci sono brave persone e rimarrò in contatto con loro, ma solo questo. Ho trascorso molti anni qui e quando deciderò di smettere sono sicuro che troverò molte altre idee per tenermi impegnato”.

Prima di abbandonare la F1, però, nel 2020 Raikkonen potrebbe ancora battere un record: quello di pilota con più Gran Premi disputati nella storia, che attualmente appartiene a Rubens Barrichello: “Non mi interessa molto nemmeno di quello”, minimizza il finnico. “Non sarà questo primato a rendermi felice. Credo che ci sono molti altri momenti della mia carriera che ricorderò con più piacere del semplice numero di gare che ho corso”.

Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)
Kimi Raikkonen (Foto Alfa Romeo)