Il collaudatore Ferrari si licenzia dalla sua squadra a campionato in corso

Pascal Wehrlein, collaudatore della Ferrari in Formula 1, lascia la Mahindra, per cui correva in Formula E, mentre la stagione è ferma ma ancora in corso

Pascal Wehrlein (Foto Lat Images/Formula E)
Pascal Wehrlein (Foto Lat Images/Formula E)

“Da oggi in poi non faccio più parte della Mahindra”. L’annuncio, totalmente inaspettato, è arrivato dallo stesso diretto interessato, Pascal Wehrlein, sul suo profilo ufficiale di Twitter. E la sorpresa è stata molta, visto che il pilota tedesco ha deciso di dimettersi dalla sua squadra, con cui aveva firmato un contratto triennale che sarebbe scaduto nella prossima stagione, mentre il campionato di Formula E è ancora in corso, benché interrotto dalla pandemia di coronavirus.

Alla ripresa delle gare, che è attesa in agosto, dunque, Wehrlein non scenderà più in pista con la squadra indiana, che finora aveva portato al quattordicesimo posto in classifica piloti, arrivando in zona punti in due delle prime cinque gare disputate. “Il mio interesse era quello di finire la stagione”, prosegue sempre sui social network, “ma la situazione attuale non lo ha permesso. Non posso dire molto sul mio futuro, ma vi terrò informati”.

Wehrlein in bilico tra Ferrari e Porsche

La voce che circola con più insistenza prevede però che Pascal correrà con il team ufficiale Porsche a partire dalla prossima stagione, sia in Formula E che probabilmente nel campionato del mondo endurance, dove il marchio teutonico dovrebbe fare il suo ritorno in coincidenza con il debutto del nuovo regolamento sulle hypercar.

Wehrlein, già pilota di Formula 1 con i team Manor e Sauber tra il 2016 e il 2017, era impegnato nel campionato riservato alle monoposto elettriche con la Mahindra dalla stagione 2018-2019. Inoltre riveste attualmente anche il ruolo di collaudatore della Ferrari in Formula 1. Domenica scorsa ha perso proprio all’ultima gara, per via di un controverso incidente con il diretto rivale Stoffel Vandoorne al via, il campionato virtuale “da casa” corso alla PlayStation.

Pascal Wehrlein (Foto Lat Images/Formula E)
Pascal Wehrlein (Foto Lat Images/Formula E)