Pol Espargaro alla Honda? Il manager: “Non è vero, non ci sono accordi”

Pol Espargaro viene affiancato da più parti alla Honda, ma per ora il suo manager smentisce qualunque tipo di accordo tra le parti.

Pol Espargaro (Getty Images)
Pol Espargaro (Getty Images)

In queste ore si sta diffondendo sempre con maggiore insistenza la voce secondo la quale Pol Espargaro avrebbe già firmato con la Honda per la prossima stagione così da sostituire Alex Marquez nel 2021, che poi verrebbe dirottato al Team LCR.

La cosa avrebbe del clamoroso sotto molti punti di vista. Per prima cosa Alex Marquez al momento non è ancora sceso in pista con una MotoGP se non per qualche test dove persino il fratello Marc aveva riscontrato dei problemi con la nuova moto.

Insomma, se tutto fosse confermato si tratterebbe di un bello smacco alla famiglia Marquez. Certo sarebbe stato giusto non confermare Alex in seguito ad una stagione grigia, ma metterlo alla porta così, senza nemmeno averlo visto in pista non sarebbe propriamente corretto.

Il manager smentisce

Qualora Pol Espargaro venisse messo sotto contratto dalla Honda inoltre sarebbe un bello smacco anche per KTM. Lo spagnolo, infatti, in questi si è dimostrato come l’unico rider in grado di andare forte con la moto austriaca.

Ricordiamo inoltre che tra KTM e Honda non scorre di certo buon sangue per alcune scaramucce avvenute in altre categorie del motorsport. Insomma questo eventuale trasferimento di Pol Espargaro potrebbe inasprire ulteriormente il rapporto già teso tra il colosso giapponese e la casa austriaca.

Intanto però il manager del diretto interessato, Homer Bosch, intervistato da “AS”, sull’argomento ha così affermato: “Non è vero che la Honda ha un accordo verbale ha già un accordo verbale con Pol per correre il prossimo anno con il Team Repsol Honda“.

Antonio Russo

KTM - Pol Espargaro (Getty Images)
KTM – Pol Espargaro (Getty Images)