Il 28 giugno Andrea Dovizioso tornerà a correre, ma in motocross. E intanto stanno per definirsi le trattative per il rinnovo del contratto con la Ducati

Andrea Dovizioso (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso (Foto Ducati)

La voglia di tornare a correre dopo la quarantena è così forte che non si può proprio aspettare il 19 luglio, data prevista per l’inizio della stagione 2020 di MotoGP. Così Andrea Dovizioso ha deciso di rimettersi in sella, ma in un’altra specialità: il motocross.

Il 28 giugno prossimo, Desmodovi sarà della partita nella gara di Faenza del campionato regionale Emilia Romagna. Prima di riaccendere i motori sull’asfalto, il forlivese avrà l’opportunità dunque di riassaporare l’atmosfera delle competizioni vere ripartendo dallo sterrato, che del resto è una delle sue più grandi passioni, a cui spesso si dedica in allenamento.

Dal motocross alle trattative per il rinnovo con Ducati

Di solito la partecipazione a gare al di fuori dal Motomondiale, per motivi di sicurezza, è espressamente vietata dai contratti dei piloti, ma per questa occasione così particolare la Ducati ha deciso di fare un’eccezione e di concedere il semaforo verde al suo portacolori.

E chissà se questa apertura possa rappresentare anche un segnale di distensione nelle trattative per il rinnovo del contratto che, in questo periodo, vedono contrapposti Dovizioso e la Rossa di Borgo Panigale. Il punto del contendere rimane l’ingaggio del vicecampione del mondo: lui vorrebbe riconfermare il livello di stipendio attuale, i suoi datori di lavoro puntano a dimezzarlo.

Settimane calde per Dovizioso

Anche sotto il fronte dei negoziati, così come su quello agonistico, però, Andrea e il suo entourage si attendono una soluzione a stretto giro. Il suo manager, Simone Battistella, ha infatti rivelato ai microfoni del sito specializzato Crash che “stiamo parlando con la Ducati e dovremmo sapere se Dovi rimarrà per il 2021 e 2022 prima di ricominciare a correre”.

Entro il prossimo 19 luglio, quando si disputerà il Gran Premio inaugurale a Jerez de la Frontera, insomma, Andrea Dovizioso si sarà scrollato la ruggine di dosso e conoscerà ufficialmente il suo futuro. Si prospettano settimane decisive per lui, insomma.

Leggi anche —> Paolo Ciabatti: “Con Dovizioso valutiamo un contratto annuale”

Andrea Dovizioso (Foto Ducati)
Andrea Dovizioso (Foto Ducati)