Vince sempre e solo la Mercedes. Persino nella Formula E virtuale

Il vincitore del campionato “da casa” della Formula E virtuale è il pilota della Mercedes, Stoffel Vandoorne. Negli ultimi due ePrix a Berlino vince Rowland

L'ePrix virtuale di Berlino (Foto Formula E)
L’ePrix virtuale di Berlino (Foto Formula E)

Non c’è niente da fare: vince sempre la Mercedes. In Formula E come in Formula 1. E, persino quando le gare sono ferme per la pandemia da coronavirus, in quelle virtuali. Il vincitore del campionato “da casa” della serie riservata alle monoposto elettriche è infatti Stoffel Vandoorne, a cui è bastato il secondo posto nell’ePrix conclusivo, sulla versione digitale del circuito ricavato all’interno dell’aeroporto Tempelhof di Berlino, per conquistare la vetta della classifica conclusiva.

Vani si sono rivelati i tentativi di contendergli il titolo da parte di Pascal Wehrlein, la cui rincorsa è stata rovinata da un testacoda. A prevalere invece nelle due corse finali, sia oggi che ieri, è stato Oliver Rowland, che grazie a questa doppietta è riuscito a scavalcare Maximilian Guenther al terzo posto della graduatoria del campionato.

“Prima di tutto sono molto contento di aver vinto questa competizione”, commenta il portacolori della Freccia d’argento. “La giornata è stata complicata e la partenza molto caotica. Io sono scattato bene a fianco di Pascal, all’esterno, poi alla seconda curva sono stato tamponato da dietro e l’ho mandato in testacoda. Sarebbe stato bello vivere una vera battaglia in pista. Ma anche a me sono toccate un paio di gare sfortunate, quindi ritengo che ci siamo comunque meritati la vittoria”.

Nella finale della Challenge Grid riservata ai gamer professionisti trionfa invece Kevin Siggy, a cui va l’ambito premio in palio: un test al volante di una vera vettura di Formula E.

ePrix virtuale di Berlino, l’ordine d’arrivo

1
Oliver Rowland
17:29.206
(52)
2
Stoffel Vandoorne
+1.796
(38)
3
Maximilian Guenther
+4.239
(30)
4
Edoardo Mortara
+10.240
(24)
5
Sebastien Buemi
+13.085
(20)
6
James Calado
+13.120
(16)
7
Nyck de Vries
+15.427
(12)
8
Felipe Massa
+22.342
(8)
9
Pascal Wehrlein
+29.428
(4)
10
Kelvin van der Linde
+29.629
(2)
11
Antonio Felix da Costa
+31.019
12
Andre Lotterer
+31.507
13
Alexander Sims
13 giri
14
Jean-Eric Vergne
12 giri
15
Brendon Hartley
11 giri
16
Sam Bird
10 giri
17
Sam Dejonghe
9 giri
18
Ma Qing Hua
8 giri
19
Lucas di Grassi
7 giri
20
Alice Powell
6 giri
21
Oliver Turvey
5 giri
22
Joel Eriksson
4 giri
23
Neel Jani
3 giri
24
Mitch Evans
3 giri

Formula E virtuale, la classifica finale

Stoffel Vandoorne
Mercedes-Benz EQ
154
Pascal Wehrlein
Mahindra Racing
134
Oliver Rowland
Nissan e.dams
122
Maximilian Guenther
BMW i Andretti Motorsport
118
Edoardo Mortara
ROKiT Venturi Racing
59
Robin Frijns
Envision Virgin Racing
50
James Calado
Panasonic Jaguar Racing
41
Neel Jani
TAG Heuer Porsche
35
Antonio Felix da Costa
DS TECHEETAH
30
Nico Mueller
GEOX DRAGON
29
Sebastien Buemi
Nissan e.dams
29
Oliver Turvey
NIO 333
23
Kelvin van der Linde
Audi Sport ABT Schaeffler
20
Nick Cassidy
Envision Virgin Racing
19
Felipe Massa
ROKiT Venturi Racing
18
Nyck de Vries
Mercedes-Benz EQ
18
Andre Lotterer
TAG Heuer Porsche
13
Mitch Evans
Panasonic Jaguar Racing
10
Jerome D’Ambrosio
Mahindra Racing
2
Ma Qing Hua
NIO 333
2
Alexander Sims
BMW i Andretti Motorsport
1
Jean-Eric Vergne
DS TECHEETAH
0
Lucas di Grassi
Audi Sport ABT Schaeffler
0
Brendon Hartley
GEOX DRAGON
0
Sam Bird
Envision Virgin Racing
0
Sam Dejonghe
Mahindra Racing
0
Alice Powell
Envision Virgin Racing
0
Joel Eriksson
GEOX DRAGON
0
L'ePrix virtuale di Berlino (Foto Formula E)
L’ePrix virtuale di Berlino (Foto Formula E)