Jorge Lorenzo non sembra intenzionato sull’immediato a ritornare nuovamente in sella ad una MotoGP in pianta stabile per il 2021.

MotoGP (Getty Images)
MotoGP (Getty Images)

Jorge Lorenzo, con una mossa un po’ a sorpresa aveva fatto sapere al mondo intero alla fine della passata stagione di voler chiudere con la MotoGP. All’inizio di questo 2020 però aveva deciso di fare una parziale marcia indietro ritornando a guidare la Yamaha come tester. Questo naturalmente ha alimentato le voci che vorrebbero un suo ritorno in pianta stabile nella classe regina.

Durante una video-intervista con Ben Spies, il pilota spagnolo ha così parlato del proprio futuro: “Sono preoccupato, ma non troppo perché prendo questo lavoro come un hobby oggi. Mi piace correre e andare in Yamaha è stata un’opportunità per continuare a guidare la moto e allo stesso tempo per restituire qualcosa a chi mi ha dato l’opportunità di arrivare in MotoGP e vincere tre titoli iridati. Se non dovessi continuare però starò bene lo stesso”.

Lorenzo: “Vorrei continuare con la Yamaha”

Jorge Lorenzo ha poi proseguito: “Mi piacerebbe continuare come tester Yamaha, ma di notte non mi toglierà il sonno questa cosa. Vorrei che la situazione migliorasse per la salute di tutti e mi piacerebbe correre, ma non penso che sia possibile se non provo prima come avevo pianificato di fare a Barcellona”.

Infine il rider iberico ha così concluso: “Onestamente non ho deciso di correre al Montmelò per mettermi alla prova come pilota o per riguadagnare la sensazione di poter tornare a correre di nuovo. Penso che ho chiuso con quel capitolo, almeno per il momento non penso di aver bisogno di tornare, ma nella vita non si sa mai”.

Antonio Russo

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)