Mercato piloti in pieno fermento ancor prima di dare il via al Mondiale. Pol Espargarò approderà in Honda factory, Alex Marquez con LCR Honda dal 2021.

Alex Marquez (Getty Images)
Alex Marquez (Getty Images)

Quella che ieri sera sembrava una voce di corridoio oggi sembra. Pol Espargaró correrà al fianco di Marc Marquez nel box Repsol Honda nel 2021 ed è in procinto di firmare un contratto di due anni. Un belo colpo per il pilota catalano residente in Andorra, ma che non fa sicuramente piacere a KTM. La casa austriaca, infatti, dovrà ora sperare che salti la trattativa fra Andrea Dovizioso e Ducati, oppure ripiegare su Danilo Petrucci.

Quel che ormai è certo Pol Espargaró lascerà Mattighofen alla fine di una stagione 2020 che segna la sua quarta annata in sella alla RC16. Ma lo spagnolo di 28 anni afferma di essere più in forma che mai, aveva già lanciato segnali di cambiamento durante la quarantena, stanco di dover rincorrere lo sviluppo di una moto che richiede ancora tempo per poter puntare al podio. Non sarà certo una sfida facile per Pol, che andrà a condividere il box con un personaggio scomodo, il pluricampione Marc Marquez.

Cosa accade ad Alex Marquez? Passerà in LCR Honda per farsi le ossa, al posto di Cal Crutchlow o Takaaki Nakagami. Al momento è il britannico a restare fuori dai giochi, ma in HRC l sorprese sono sempre dietro l’angolo. A meno che i giapponesi non sacrifichino il loro connazionale Nakagami. KTM incassa così due cattive notizie in una settimana. Perché Jorge Martin sarà un pilota Ducati Pramac nel 2021 e Pol Espargarò ha trovato l’accordo con HRC. KTM deve riorganizzare le sue squadre proprio quando la RC16 sembra aver raggiunto una certa maturità. Il marchio sceglierà un veterano o correrà il rischio di un giovane? In ogni caso, Pit Beirer dovrà fare a meno di alcune certezze che aveva pensato di costruire negli ultimi mesi.

Honda - Alex Marquez (Getty Images)
Honda – Alex Marquez (Getty Images)