Anche se ormai da tempo fuori dalla F1, Ecclestone si starebbe dando un gran da fare per risolvere una situazione delicata per lo schieramento.

Bernie Ecclestone (Getty Images)
Bernie Ecclestone (Getty Images)

In fin dei conti il Circus è stato una sua creazione, di conseguenza, non stupisce sapere che nel sottobosco Bernie Ecclestone stia ancora lavorando per garantirne la sopravvivenza. Certo non ci si poteva immaginare l’interessamento di Liberty Media, un ente che fino a ieri si occupava di organizzare eventi mediatici nel contesto sportivo.

A salvare dal tracollo la Williams si sta dunque impegnando l’ex Supremo, consapevole della grave perdita per la categoria se la squadra di Grove dovesse chiudere i battenti.

“Sto cercando delle persone in grado di poter essere coinvolte”, ha riferito all’agenzia di stampa AFP. Per l’89enne trovare un investitore serio sarebbe anche un modo per far continuare a vivere il suo sogno di gioventù, quando si aggirava per il paddock nelle vesti di team manager assieme al connazionale Frank Williams, allora ancora sulle sue gambe e con tanta voglia di vincere. “Possedere una scuderia è un hobby costoso”, ha riconosciuto, se ve ne fosse bisogno. “Spero veramente che questa non sia la fine, altrimenti si chiuderebbe un’era”.

Il richiamo dei tempi passati, di un’epoca romantica della F1 in cui la buona volontà e l’incoscienza potevano farti fare grandi cose, è stato dunque il motore che ha portato zio Bernie a scendere in campo nuovamente, a sporcarsi le mani di persona per

“Non è pensabile rinunciare ad un’equipe del genere”, ha proseguito. “Il caro vecchio Frank aveva lavorato davvero sodo per assicurarsi di essere in griglia e alla fine ci è riuscito. Ora vedere che c’è il rischio che sparisca e qualcosa di veramente negativo. Stiamo parlando di un nome storico”, ha rilanciando accusando, pur senza entrare nei dettagli la figlia Claire, da più parti additata come incapace. “Chi si occupa adesso della gestione non è dello stesso status”, ha concluso.

La Williams F1 in pista (Foto Rudy Carezzevoli/Getty Images)
La Williams F1 in pista (Foto Rudy Carezzevoli/Getty Images)

Chiara Rainis