I giornalisti tedeschi continuano a chiedere notizie sullo stato di salute di Michael Schumacher, ma il fratello Ralf tiene la bocca chiusa

Michael Schumacher con il fratello Ralf ai tempi in cui correvano in Formula 1 (Foto Damien Meyer/Afp/Getty Images)
Michael Schumacher con il fratello Ralf ai tempi in cui correvano in Formula 1 (Foto Damien Meyer/Afp/Getty Images)

Sulle condizioni di salute di Michael Schumacher vige il più stretto riserbo. E niente e nessuno sembrano in grado di far cambiare la regola del silenzio decisa dalla famiglia.

L’ultimo, in ordine di tempo, a ribadirlo è Ralf Schumacher, il fratello minore del sette volte campione del mondo, che all’ennesima domanda postagli dal quotidiano tedesco Kolner Express sull’argomento, non ha fatto altro che ripetere ancora una volta: “La mia famiglia e io abbiamo concordato di non dire nulla in proposito”. Punto.

Anche ad oltre sei anni di distanza dal terribile incidente sugli sci che ha provocato danni permanenti al cervello del 51enne tedesco, dunque, i milioni di tifosi che ancora seguono le sue sorti con grande affetto in tutto il mondo non possono fare altro che rassegnarsi a non ricevere praticamente alcuna informazione sul suo recupero.

Gli eredi della famiglia Schumacher nell’automobilismo

Eppure presto, per consolarsi, potrebbero avere un nuovo membro della famiglia Schumacher da seguire e da tifare in Formula 1. Il figlio di Michael, Mick, è uno dei candidati ad un potenziale sedile in Alfa Romeo per il 2021. E anche il figlio di Ralf, David, oggi corre in Formula 3, e ha esordito nel massimo campionato (seppur nella sua versione virtuale) sulla Racing Point qualche settimana fa.

La televisione tedesca accolse il debutto simulato nel Gran Premio digitale del 18enne erede della tradizione degli Schumacher con grande entusiasmo: “Schumacher ritorna in Formula 1”, fu il titolo scelto dall’emittente Rtl. “Mi sembrò divertente e tutti ci facemmo una risata”, commenta papà Ralf. “Credo che le gare virtuali siano un grande intrattenimento, per nulla facile per i ragazzi che competono, ma che comunque siano solo un gioco”. Per vedere il nome Schumacher fare di nuovo sul serio nel Mondiale ci vorrà ancora qualche tempo.

Leggi anche —> Mick Schumacher accelera verso la Formula 1: “Debutterà a metà anno”

Michael Schumacher con il fratello Ralf ai tempi in cui correvano in Formula 1 (Foto Liu Jin/Afp/Getty Images)
Michael Schumacher con il fratello Ralf ai tempi in cui correvano in Formula 1 (Foto Liu Jin/Afp/Getty Images)