Valentino Rossi è ritornato a parlare del famoso sorpasso operato al Cavatappi a Laguna Seca contro Casey Stoner nel 2008.

Casey Stoner e Valentino Rossi (Getty Images)
Casey Stoner e Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi nella sua vita si è reso protagonista di tanti sorpassi clamorosi, che hanno segnato le epiche battaglie con i propri avversari. Tra i tanti però sicuramente tutti ricordano quello operato ai danni di Casey Stoner nel 2008 a Laguna Seca.

In quella occasione il Dottore era più lento dell’australiano e quindi cercò in tutti i modi di non farlo scappare via sorpassandolo di continuo. Ad un certo punto però, pur di non perdere contatto con il pilota della Ducati decise di superarlo al mitico Cavatappi finendo con tutte e due le ruote sull’erba. Poco dopo Stoner, innervosito da quella manovra così inaspettata incappò in un errore e cadde.

Zanardi e quel sorpasso così simile a quello di Rossi

Quell’iconica chicane però non era di certo la prima volta che sorrideva ad un italiano. Nel 1996, infatti Alex Zanardi riuscì a superare durante l’ultimo giro di una gara valida per per il campionato IndyCar Bryan Herta proprio al Cavatappi, mettendo in quell’occasione le proprie 4 ruote sull’erba.

Valentino Rossi, intervistato proprio da Alex Zanardi durante la trasmissione Non Mollare Mai ha così raccontato di quel famoso episodio: “Il sorpasso al Cavatappi è stato uno dei più belli della mia carriera, però l’ho copiato da te 12 anni dopo, quindi diciamo che non mi sono inventato niente. Quello è il sorpasso più iconico, quello che la gente si ricorda di più, però in quella gara ci siamo sorpassati moltissime volte. Ricordo che al terzo giro ci eravamo superati già 5-6 volte, io sono passato sul traguardo e portava ancora: Lap 27 e io mi son detto: aiuto”.

Antonio Russo

Laguna Seca - Casey Stoner e Valentino Rossi (Getty Images)
Laguna Seca – Casey Stoner e Valentino Rossi (Getty Images)