Loris Capirossi guarda con ottimismo all’inizio del Motomondiale 2020: “Se l’epidemia continua con questo ritmo presto riavremo il pubblico sugli spalti”.

Capirossi (Getty Images)
Loris Capirossi (Getty Images)

Loris Capirossi ha fiducia che la stagione della MotoGP inizierà a luglio. Il consulente per la sicurezza Dorna non esclude la presenza degli spettatori al termine dell’estate, se l’emergenza Covid-19 non tornerà con una seconda ondata.

Se da un lato Motegi è stato cancellato come il sesto GP della stagione, dall’altro c’è una grande fiducia che il Campionato possa cominciare il 19 luglio a Jerez de la Frontera. Dorna e il governo regionale dell’Andalusia hanno presentato il programma all’inizio di maggio, ma le autorità sanitarie del governo centrale spagnolo devono dare il via libera al progetto. “Credo che il 19 luglio vedremo le moto in pista a Jerez”, ha dichiarato Loris Capirossi in un’intervista a “Sky Sport”. Il triplo campione del mondo (1990 e 1991 in 125 cc, 1998 nella 250 cc) è oggi consigliere per la sicurezza di Dorna. “Le cose stanno migliorando molto. Ho visto che lo sport sta lentamente riprendendo a muoversi. È in vigore l’accordo con la Spagna. Le gare sono già in calendario”.

Leggi anche —> KTM in pista al Red Bull Ring e prepara un altro test a Brno

In Spagna i confini saranno aperti ai turisti dal ​​1° luglio, ma coloro che entrano per motivi di lavoro, ad esempio, possono farlo dal 21 giugno senza la quarantena forzata di 14 giorni. Lo svolgimento del Mondiale dipenderà dall’andamento della curva dell’epidemia di Coronavirus. “Se continua a svilupparsi com’è ora, saremo al 100% in pista”, ha detto Loris Capirossi con fiducia. Anzi, potrebbero esserci novità positive, come l’apertura agli spettatori e un maggior numero di persone nel paddock. “Le prime gare si svolgeranno sicuramente a porte chiuse. Se la situazione migliorerà in futuro, tuttavia, potremmo anche considerare di riaprirla al pubblico e tornare al normale numero di persone nel paddock”.

Loris Capirossi (Getty Images)
Loris Capirossi (Getty Images)