Chad Reed: “Galbusera non era al livello di Rossi”

L’ex campione di Supercross Chad Reed critica l’operato di Silvano Galbusera e fa un pronostico per la stagione 2020: “Vincerà ancora Marc Marquez”.

Silvano Galbusera e Valentino Rossi
Silvano Galbusera e Valentino Rossi (Getty Images)

Chad Reed è stato uno dei migliori piloti Supercross negli ultimi anni. L’australiano si è ritirato a 38 anni e da tempo ha stabilito un buon rapporto con Valentino Rossi , che una volta ha fatto visita nel box Yamaha durante un GP.

Chad traccia alcuni parallelismi tra la sua carriera sportiva e quella dell’italiano. “Penso che la situazione di Valentino possa davvero essere paragonata alla mia. La differenza è che in Supercross il pilota è ancora abbastanza importante, quindi può fare una grande differenza. La Yamaha potrebbe non essere la migliore moto al mondo, ma ha una bici abbastanza buona”, dice su Speedweek.

Il campione australiano crede che con l’età costa di più superare alcune battute d’arresto. “Mi piace molto Valentino, è un ottimo amico, ma quando vedo piccole cose come l’incidente in Malesia due anni fa, quando è caduto mentre era davanti… Questi momenti sono pochi ed è difficile spiegare queste emozioni… Deve essere difficile per lui gestire queste emozioni”.

L’aspra critica all’ex capotecnico

Non risparmia qualche critica al suo ex capotecnico Silvano Galbusera: “Forse anche il nuovo capo meccanico aiuterà. Per me personalmente, il suo ex capo meccanico era inutile. Sono felice di vedere che sta facendo cambiamenti. Non so molto del nuovo ragazzo, ma non ho mai capito cosa ci facesse il precedente. Non era al livello di Valentino e i risultati lo hanno dimostrato”.

Per quanto riguarda il Campionato mondiale MotoGP 2020, Reed non esita ad azzardare un pronostico. “Penso che Marc Marquez sia troppo bravo. Ha una delle moto più difficili in griglia, ma la Honda è sempre la Honda. A volte sono fortunato ad avere amici nel paddock con i quali posso avere conversazioni private… Penso che vincerà di nuovo nel 2020, ma spero che gli altri facciano qualcosa. Sembrava che la Ducati fosse migliorata un po’ in termini di giri della moto, ma questo è sempre a scapito di un altro aspetto. Sono ancora bravi in ​​frenata e accelerazione come prima? Lo scopriremo”.

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo con Silvano Galbusera (Getty Images)