Due ladri di auto rubano un’auto elettrica, ma vengono arrestati nel tentativo di fare benzina in una stazione di servizio.

fotogramma

Lari d’auto hanno rubato una vettura elettrica, una JAC iEV40, SUV elettrico prodotto da un’azienda cinese. Convinti di essere rimasti senza carburante, entrano in una stazione di servizio nel tentativo di fare benzina perdendo diversi minuti. Quanto basta per l’arrivo di una pattuglia della polizia che si accorge di quanto sta avvenendo e li trae in arresto.

Succede in Brasile e l’episodio viene ripreso dalle telecamere di sicurezza, dove si vedono i due furfanti girare intorno all’auto alla ricerca dello sportellino per fare benzina. Una ricerca che va a vuoto, tanto che aprono il cofano e il benzinaio accorso in aiuto fa notare la scritta 100% elettrica. L’auto è stata ritrovata a distanza di parecchi chilometri: a Garuva, che da Curitaba dista quasi 100Km.

L’arrivo della polizia ha messo in fuga i ladri, insospettendo gli agenti. Interrogati i benzinai, i poliziotti hanno deciso di investigare ancora un po’, risalendo nuovamente alla vettura rubata. Era ancora una volta ferma ad un benzinaio, con i due ladri disperati in cerca del bochettone e sono stati tratti in arresto.

Lo stesso ufficiale di polizia ha poi ammesso di non essere a conoscenza di vetture puramente elettriche in vendita in Brasile. Del resto si tratta di auto introdotte da poco sul mercato locale e ancora molto rare. La JAC iEV40 è tra le auto a batteria più economiche del Brasile.

Leggi anche -> Il dirigibile Goodyear ritorna nei cieli d’Europa 10 anni dopo