Le foto e i video pubblicati online della Ferrari 488 Gtb del rapper Swarmz, distrutta dopo l’impatto con un autobus a Londra

La Ferrari 488 Gtb distrutta dopo l'incidente con un autobus a Londra (Foto dal profilo Twitter di  Dickie's Ticker)
La Ferrari 488 Gtb distrutta dopo l’incidente con un autobus a Londra (Foto dal profilo Twitter di
Dickie’s Ticker)

Le fotografie e il video diffuse sui social network, e come è facile comprendere divenute rapidamente virali online, sono le immagini di quel che rimane di una Ferrari 488 Gtb del valore di 280 mila euro, letteralmente distrutta dopo essersi scontrata con la fiancata di un double decker, uno dei famosi autobus rossi a due piani di Londra.

Protagonista dello spettacolare incidente che, secondo quanto riferiscono le testate locali, citando fonti presenti sul posto, sarebbe avvenuto nei pressi di Trafalgar Square, proprio nella zona dove è imposto un limite di velocità a 30 km/h, sarebbe stato proprio un rapper londinese, nome d’arte Swarmz, che del resto in un video su YouTube lo avrebbe ammesso in prima persona.

Tuttavia, gli ultimi post del rapper contengono un messaggio testuale ambiguo: “Wasn’t me” (in italiano, “non sono stato io”), che lascerebbe intendere che non era lui al volante al momento dello schianto. Per fortuna nessuno avrebbe riportato gravi conseguenze fisiche dall’accaduto.

Un portavoce della Polizia metropolitana ha rivelato ai giornali inglesi: “Le forze dell’ordine sono state chiamate domenica 24 maggio, intorno alle 13:50, per denunciare una collisione su Northumberland Avenue, a Westminster”. Gli agenti non avrebbero eseguito alcun arresto.

Swarmz, 22enne nato a Greenwich, ha pubblicato il suo singolo di debutto dal titolo “It’s a Lie” nel 2017, seguito un anno più tardi da “Lyca”, visto in streaming da milioni di utenti.

La Ferrari 488 Gtb distrutta dopo l'incidente con un autobus a Londra (Foto dal profilo Twitter di  Dickie's Ticker)
La Ferrari 488 Gtb distrutta dopo l’incidente con un autobus a Londra (Foto dal profilo Twitter di
Dickie’s Ticker)