Porsche: “Il cambio sulla Cayman GT4 non è quello che volevamo”

La casa automobilistica Porsche ha dichiarato che il cambio attualmente in uso nella Cayman GT4 non è quello che gli ingegneri si aspettavano.

cayman
(Image by Motor1)

La Porsche 718 Cayman GT4 è arrivata l’anno scorso come la versione più performante di un modello che era già capace di cose impressionanti.

Tuttavia, Quale Auto ritiene che la GT4 abbia un problema serio, almeno sulle strade australiane. C’è un cambio lungo per il manuale a sei marce che significa che un pilota sta andando ben oltre il limite di velocità quando la linea rossa arriva in terza marcia. In un’intervista con Which Car, Frank-Steffen Walliser, che guida le linee di produzione della 911 e della 718, spiega perché.

Il cambio che abbiamo, non fraintendetemi, è un vecchio cambio, uno esistente, e cambiare marcia non era tecnicamente possibile perché stavamo esaurendo lo spazio sugli alberi, se avevamo bisogno di una regolazione in quel punto“, ha detto a Which Car.

C’è una soluzione a questo problema in arrivo, però, perché Porsche intende introdurre un cambio a doppia frizione a sette marce alla fine del 2020. L’ingranaggio in più della trasmissione spingerebbe i rapporti per il resto delle marce più bassi, il che permetterebbe un’accelerazione più rapida.

Ci sarebbe piaciuto vedere questo, [il cambio] un po’ più corto, ma tecnicamente non c’era modo. Abbiamo una risposta, che arriverà più avanti nel corso dell’anno e sarà molto meglio allora“, ha detto Walliser a Which Car. Si riferisce al cambio a doppia frizione a sette marce.

Le immagini spia suggeriscono anche che la Porsche ha una variante della GT4 R in fase di sviluppo che aggiungerebbe un bordo ancora più netto alla GT4. Indossa un enorme alettone posteriore e un cofano con un paio di condotti NACA. L’azienda potrebbe anche cercare di estrarre più cavalli dal motore da 4,0 litri a sei cilindri piatti. Al momento non c’è alcuna indicazione che la 718 Boxster Spyder riceverebbe anche questi upgrade.