Mick Schumacher accelera verso la Formula 1: “Debutterà a metà anno”

Per Mick Schumacher si potrebbe aprire la porta della Formula 1 già a metà di questa stagione, per subentrare al volante della Alfa Romeo

Mick Schumacher in un test in Formula 1 in Bahrein (Foto Alfa Romeo)
Mick Schumacher in un test in Formula 1 in Bahrein (Foto Alfa Romeo)

Mick Schumacher potrebbe essere destinato ad un esordio in Formula 1 molto anticipato rispetto alle previsioni. Ne è convinto un altro pilota tedesco, grande ex del campionato del mondo a quattro ruote, come Nick Heidfeld.

Ufficialmente, l’erede del leggendario Michael Schumacher sta procedendo con gradualità la sua corsa verso la massima serie dell’automobilismo: un percorso di crescita che prevede per lui un’altra stagione completa di Formula 2 nel 2020. “L’aspetto positivo della famiglia Schumacher”, sottolinea Heidfeld ai microfoni di Sky Germania, “è che sanno esattamente cosa fare per evitare che arrivi in Formula 1 troppo presto”.

Mick Schumacher in Alfa Romeo?

Tuttavia l’ex portacolori di Bmw e Williams sostiene che il 2020 potrebbe non essere troppo presto per vedere il 21enne figlio d’arte, attuale punta di diamante della Ferrari Driver Academy, sulla griglia di partenza del Mondiale. Il team con il quale dovrebbe avvenire questo debutto del giovane teutonico è ovviamente la seconda squadra di Maranello, la Alfa Romeo.

“Non sarei sorpreso se vedessimo Mick in macchina in questa stagione”, sgancia la bomba Heidfeld. “Se si comportasse molto bene in Formula 2 e se Giovinazzi incontrasse problemi ancora più grandi che nella scorsa stagione, non mi stupirebbe se entro metà anno vedessimo Mick in quel sedile”.

Della stessa opinione anche lo zio di Mick, Ralf Schumacher: “Kimi Raikkonen potrebbe presto concludere la sua carriera e Antonio Giovinazzi non è così forte, quindi credo che un giovane pilota come Mick potrebbe avere una chance”. Per Schumi Jr, insomma, sembra davvero soltanto questione di tempo.

Leggi anche —> Mick Schumacher promette: “Arriverò in F1. E non per il mio cognome”

Mick Schumacher in un test in Formula 1 in Bahrein (Foto Alfa Romeo)
Mick Schumacher in un test in Formula 1 in Bahrein (Foto Alfa Romeo)