La crisi non risparmia la F1. McLaren costretta a licenziare 1200 dipendenti

Il Coronavirus miete vittime sanitarie ed economiche. La McLaren è stata addirittura costretta a licenziare oltre mille dipendenti.

McLaren (©Getty Images)

Il disastro finanziario seguito alla diffusione del Covid non ha lasciato indenne nessuno. Anche un’azienda solida come quella di Woking ha dovuto correre ai ripari nella maniera più brutale che ci possa essere, ovvero lasciando a casa un buon numero del suo personale.

Il blocco delle vendite delle auto giustificato dal confinamento obbligatorio imposto a circa 3 miliardi di persone nel mondo per cercare di frenare la diffusione della pandemia, ha fatto sì che anche le realtà più consolidate subissero il contraccolpo. Ecco dunque che il McLaren Group ha avviato delle consultazioni interne, ma sembrano ormai scontati almeno 1200 esuberi suddivisi tra i reparti prodotto, tecnologia ed F1.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Riguardo la massima serie, sebbene manchino ancora i dettagli, dovrebbero essere certo il taglio di circa 70 persona. “Siamo rattristati dall’impatto che questa ristrutturazione avrà su tutti i nostri dipendenti, ma soprattutto su quelli i cui posti di lavoro potrebbero subire conseguenze”, ha dichiarato il presidente esecutivo della compagnia Paul Walsh. “Si tratta di una strategia d’azione che abbiamo cercato di evitare, avendo già adottato misure drastiche di risparmio in tutti i settori dell’azienda, purtroppo però non abbiamo altra scelta”.

A dare conforto all’equipe britannica impegnata nel Circus l’appena approvato budget cap fissato a 145 milioni di dollari a scalare.

“Nonostante la riduzione della forza lavoro avrà un impatto significativo sulla forma e le dimensioni del nostro team, inizieremo a prendere le misure necessarie per essere pronti a correre al massimo dal 2021 in poi, al fine di lottare di nuovo per le vittorie e i campionati”, ha infine rilanciato.

Al momento la sezione tecnologica del brand si sta focalizzando sulle attività con maggior reddito di crescita, sperando di poter ricavare qualche soldo in più dalla vendita della nuova supercar 765LT in uscita ad ottobre e della speedster Elva.

McLaren - Carlos Sainz Jr. (Getty Images)
McLaren – Carlos Sainz Jr. (Getty Images)

Chiara Rainis